Prima Pagina>Sociale>Una settimana lavorativa da 4 giorni, l’esperimento in Nuova Zelanda con risultati sorprendenti
Sociale

Una settimana lavorativa da 4 giorni, l’esperimento in Nuova Zelanda con risultati sorprendenti

I lavoratori si sono sentiti meno distratti, più rilassati e soddisfatti. L’azienda ha deciso di regalare un giorno in più di ferie a settimana a ciascun lavoratore , sperando che il proprio modello venga preso da esempio da molti altri

Un’azienda in Nuova Zelanda sta studiando i vantaggi dei dipendenti che lavorano per soli quattro giorni alla settimana, anziché i soliti cinque giorni a cui siamo abituati. E i risultati sono incredibilmente positivi.

Si chiama Perpetual Guardian ed è una società con sede a Auckland, che gestisce proprietà e testamenti. Tra marzo e aprile hanno lanciato un esperimento di prova “mondiale”: hanno iniziato a offrire gratuitamente ai loro 240 dipendenti un giorno di ferie in più a settimana. Il personale è stato pagato per una settimana lavorativa di 5 giorni, ma ha lavorato solo dal lunedì al giovedì. Il progetti si chiama 4 Day Week. Come è andata? Incredibilmente bene!

d

Il 78% dei dipendenti ha riferito di sentirsi in grado di gestire al meglio l’equilibrio tra vita lavorativa e vita privata, il che risulta essere un dato in crescita impressionante, rispetto al 24% dichiarato in un sondaggio effettuato poco prima, a novembre. I lavoratori si sono sentiti meno distratti, hanno usato meno i proprio social network e hanno pensato poco ai problemi personali. Il team ha riferito di sentirsi meno stressato e ha espresso più soddisfazione per la propria vita in generale. Questo li ha resi, ovviamente, più produttivi, impegnati e stimolati.

Dopo questi risultati straordinari, la società sta attualmente lavorando per implementare in modo permanente la settimana lavorativa di 4 giorni, sperando che il loro modello ispirerà altre aziende in Nuova Zelanda. E, perché no, aggiungiamo noi, in tutto il mondo. Italia compresa.

Rispondi