Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! La vita è veramente molto semplice; ma noi insistiamo nel renderla complicataConfucio

Addio a Burt Reynolds, il macho e baffuto eroe

L'attore di origini irlandesi e cherokee diventò famoso con la popolare serie tv "Hawk l'indiano. Il successo al cinema arrivò con "Un tranquillo week-end di paura". Nel 1997 arrivò per lui la candidatura agli Oscar per il film "Boogie Nights"
attore
Burt Reynolds nel film "Il bandito e la Madama" del 1977 (usmagazine.com)

Insieme a Charles Bronson aveva i baffi più famosi di Hollywood. Burt Reynolds è morto oggi, all'età di 82 anni. Uscito di scena come nei suoi film dove l’America sapeva sempre la differenza tra il Bene e il Male. E lui sceglieva la parte giusta. Qualche volta in maniera un po’ rude. Ma era così che lo volevamo.

Già nel viso aveva dentro tutte le contraddizioni e la ricchezza di un Paese che aveva bisogno di tutti. E Burt con i modi bruschi da discendenti degli irlandesi e gli occhi esotici del suo sangue cherokee era l’emblema perfetto. Il successo arriva con «Un tranquillo weekend di paura», un ossimoro di tutti gli incubi in un film che è insieme thriller e psicodramma. Una vacanza che diventa incubo e forse c’entra anche la guerra col Vietnam che, in quegli anni, angoscia un Paese intero. Rifiutò niente meno che la parte dell’agente segreto più famoso al mondo: 007. Una saga che avuto un successo universale.

Più leggero, ma neanche tanto «Quella sporca ultima meta», metafora di un’America che va avanti e ce la fa. Anche se prende botte e la partita è brutta sporca e cattiva. Reynolds è stato anche regista e attore in tv. Candidato anche all’Oscar senza mai vincerlo, ma non è importante. Ed era per «Boogie Nights», l’altra Hollywood quella che lui sopportava. (Corsera) 

burt reynolds scomparso
Burt Reynolds in una foto di recente (viagginews.com) 
film quella sporca ultima meta
Immagine dal film "Quella sporca ultima meta" (photo.ivid.it)