Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! La vita è breve. Perdona in fretta, bacia lentamente, ama davvero, ridi sempre di gusto e non pentirti mai di qualsiasi cosa ti abbia fatto sorridere, oppure piangereSergio Bambarén

Tra un anno nelle sale "C'era una volta a Hollywood"

Per la regia di Tarantino verrà portato nelle sale un film che ripercorre le tappe di uno dei più efferati omicidi del ventesimo secolo. Tra le vittime Sharon Tate moglie da un anno del regista Roman Polanski
Coppia dell'anno
Polanski e Tate

"C'era una volta a Hollywood". Uscirà nelle sale cinematografiche nel 2019 per la regia di Quentin Tarantino con Brad Pitt e Leonardo Di Caprio. Il film ripropone un pluriomicidio avvenuto 49 anni fa nella villa al 10050 di Cielo Drive a Bel Air, dove agli agenti di polizia trovarono la mattina del 9 agosto cinque corpi senza vita. Tra questi Sharon Tate, modella e attrice, che l'anno prima aveva sposato a Londra il regista Roman Polanski. Sharon era in dolce attesa e sarebbe dovuta diventare mamma di lì ad un mese. Ma quel bambino, con tutta probabilità maschio, non verrà alla luce. Gli assassini dopo aver inflitto 16 pugnalate alla giovane attrice con un straccio bagnato di sangue scrissero sulla porta la parola "Pig", maiale. Alla tragedia seguiranno altri omicidi contro i titolari di una catena di supermercati. Le indagini dopo pochi mesi porteranno alla cattura del leader della "Famiglia" una comunità hippie installata a Spahn ranch, Charles Manson. Aveva tentato di diventare famoso, estimatore dei Beatles era  in grado di plagiare le persone a proprio piacimento. Nella "comune" a 25 miglia da Los Angeles vivevano una cinquantina di persone che praticavano sesso libero, nessuno poteva uscire e non si potevano leggere giornali. Sarà  processato e condannato all'ergastolo. Venne definito l'icona pop del male assoluto ed è morto nel novembre scorso.