Prima Pagina>Spettacolo>Al Bano: “Festival ‘sovranista’? E’ tornato alle origini”  
Spettacolo

Al Bano: “Festival ‘sovranista’? E’ tornato alle origini”  

SPETTACOLO<!– SPETTACOLO –>


Al Bano: Festival 'sovranista'? E' tornato alle origini

(Fotogramma)

“Festival sovranista? Io direi che è un festival che torna alle origini, quando tutto era italiano. Poi si è aperto e sono arrivati Paul Anka, Ray Charles e perfino Louis Armstrong. C’ero anch’io quell’anno e quando Satchmo mi passò accanto provai una grande emozione”. Così Al Bano commenta con l’Adnkronos il Festival di Sanremo tutto italiano che aprirà le danze domani sera su Rai1 condotto da Claudio Baglioni con Virginia Raffaele e Claudio Bisio.

“); } else { document.write(“”); }

“Se hanno chiamato Baglioni come direttore artistico e come conduttore, ci sarà stata un’idea precisa e visto che tutti parlano della sua scelta di fare una rassegna interamente italiana, è giusto che sia così. Del resto Sanremo è il Festival più copiato al mondo e ha sempre dato un fortissimo impulso alla diffusione della musica italiana”, dice Al Bano dall’alto delle sue “sedici partecipazioni in gara e due come ospite. Ma – sottolinea – con tutto il rispetto per gli ospiti, non è la stessa cosa perché quando sei in gara ci sono dinamiche molto diverse”.








E se la Rai proponesse ad Al Bano di condurre Sanremo, lui accetterebbe? “No grazie – è la risposta secca del cantante – Voglio vivere tranquillo questi ultimi 25 anni che mi restano…”, conclude con ironia.

“); } else { document.write(“”); }

Rispondi