“E’ facile” diceva Anna Marchesini, che teneva molto alla propria formazione accademica, “far ridere dicendo le parolacce. Quello è cabaret. La comicità è un’altra cosa, è teatro e arte”. Da non perdere i suoi irresistibili sketch

L’anima del Trio, la signorina Carlo, la sessuologa Merope Generosa, la Sora Flora, ma anche la scrittrice intensa, la grande interprete teatrale. Rai3, a due anni dalla morte, dedica una serata speciale ad Anna Marchesini e ai suoi mille volti di attrice e comica sorprendente. “Parlo da sola”, in onda lunedì 30 luglio, alle 21.15, sarà dedicata alla grande attrice di teatro e di tv e alla sua arte. “La comicità – diceva Anna Marchesini – non è superficialità, la comicità è la forma più alta di espressione. Naturalmente qualcosa devi aver conosciuto, aver attraversato, per avere la visione del contrario, dell’ombra delle cose e fare l’acrobazia della risata che è una capriola nel vuoto”.
   Una ricchezza espressiva, quella della Marchesini, che rivivrà grazie a irresistibili sketch, immagini di repertorio anche inedite per la tv, animazioni grafiche, e nel racconto e nei ricordi, raccolti da Pino Strabioli, dei tanti che l’hanno conosciuta e amata: da Virginia Raffaele a Pippo Baudo, dalla sorella Teresa Marchesini a Serena Dandini, da Piera Degli Esposti a Gina Lollobrigida, dai compagni di viaggio Tullio Solenghi e Massimo Lopez al regista Lorenzo Salveti, da Rodolfo Di Giammarco a Carlo Freccero e Michele Rossi, fino ad arrivare ai suoi allievi dell’Accademia d’arte drammatica.

Foto, da sinistra: orticalab.it, sardegnalive.net

Rispondi