Prima Pagina>Spettacolo>Caccia al quarto giudice di ‘The Voice’  
Spettacolo

Caccia al quarto giudice di ‘The Voice’  

Caccia al quarto giudice di 'The Voice'

Sfera Ebbasta (Fotogramma /Ipa)

di Veronica Marino

Gué Pequeno, Morgan, Elettra Lamborghini. Sono i giudici, ormai certi, di The Voice of Italy, il talent prodotto da Fremantle e Talpa Media Italia, che dovrebbe iniziare su Rai2 il 16 aprile. Ne manca, quindi, un quarto su cui si è ancora al lavoro. A quanto apprende l’Adnkronos, infatti, la proposta della casa di produzione, che aveva individuato in Sfera Ebbasta l’ultimo componente, non sarebbe piaciuta alla Rai. Alla base della contrarietà dei vertici ci sarebbero le polemiche di alcuni parenti delle vittime della tragedia nella discoteca Lanterna Azzurra di Corinaldo che hanno rivolto dure critiche nei confronti del trapper.

Ma non sarebbe l’unica questione che fa storcere il naso alla Rai. Nessuno comunque si sbilancia al settimo piano di Viale Mazzini sulle possibili ulteriori ragioni alla base della forte perplessità nei confronti di Sfera Ebbasta, ma testi del trapper come ‘Hey Tipa’ (dove campeggiano passaggi come “Quanto sei porca dopo una vodka”…o “Lasciami il numero e se mi ricordo magari un domani ti richiamerò/ io non lo so cosa ti faccio però mi cerchi lo so che ti piaccio/sono una merda ragiono col cazzo/oggi ti prendo, domani ti lascio”, o ancora, “Hey troia! vieni in camera con la tua amica porca/quale? quella dell’altra volta/faccio paura, sono di spiaggia/vi faccio una doccia, pinacolada/bevila se sei veramente grezza, sputala/poi leccala leccala/limonatevi mentre Gordo recca/gioco a biliardo, con la mia stecca/solo con le buche/solo con le stupide/’ste puttane da backstage sono luride/che simpaticone! vogliono un cazzo che non ride/sono scorcia-troie/siete facili, vi finisco subito”) potrebbero apparire un tantino inadatti ad un personaggio scelto per un programma del servizio pubblico.

C’è poi un altro dato che qualcuno sembra aver portato all’attenzione: alla scuderia Bhmg, la label fondata da Sfera, appartengono anche Gué ed Elettra. Tre giudici su quattro con la stessa etichetta? Nulla è così definito evidentemente, ma sta di fatto che anche Sky bocciò la proposta di Sfera Ebbasta per ‘X Factor’. Ora la caccia al quarto giudice è in corso e sembra che si voglia anche tenere in considerazione il fattore età: con giudici così tarati sui giovanissimi, non è che magari ci starebbe bene un artista che può piacere anche ai meno super young? Già circolano nomi come Asia Argento, Ermal Meta, Arisa e Ultimo che è amato dai giovanissimi ma anche dai meno giovani e che il televoto del Festival di Sanremo avrebbe incoronato vincitore.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.

Rispondi