Venticinque anni dopo l’arresto del Boss della mafia Totò Riina, un’inchiesta-documento ricostruisce le indagini che portarono alla storica cattura. Pino Corrias e Renato Pezzini hanno intervistato il capitano Ultimo e i suoi uomini

15 gennaio 1993, ore 9:01. Le forze dell’ordine mettono a segno una cattura storica, arrestano il capo dei capi di Cosa nostra, assicurano alla giustizia uno degli uomini più pericolosi e ricercati della storia italiana. E’ passato un quarto di secolo dall’arresto a Palermo di Totò Riina, e un documentario ci racconta oggi cosa avvenne quel giorno, come si arrivò all’arresto del Boss, e cosa accadde agli uomini che compirono l’impresa nei giorni successivi. Si intitola Catturate Riina! – Gli uomini che fecero l’impresa l’inchiesta-documento realizzata dal giornalista Pino Corrias e dall’autore Renato Pezzini che andrà in onda questa sera a mezzanotte e venti su Rai1. Per la prima volta in televisione il capitano Ultimo (oggi diventato colonnello) e gli uomini del suo gruppo operativo speciale raccontano il metodo di indagine seguito per giungere alla cattura del Boss mafioso, ponendo fine a una latitanza durata ventitre anni, sei mesi e otto giorni.

Rispondi