Chi era Cesare Cadeo, il gentiluomo della tv

(Fotogramma)

Tutti lo ricordano come il ‘gentiluomo del piccolo schermo’. E un vero signore, del resto, è sempre stato Cesare Cadeo, noto presentatore tv, morto ieri a Milano. Il conduttore, 72 anni, ha legato a doppio filo la sua carriera televisiva a Mediaset, dove iniziò a muovere i primi passi nei prima nni ’80.

Prima al fianco di Enzo Bearzot, poi di Mike Bongiorno, la carriera di Cadeo è stata scandida dai suoi ‘ruoli’ di commentatore tv e avvenimenti sportivi. Simbolo della tv degli anni ’80, nel 1984 debuttò come conduttore di ‘Record’, ‘Super Record’ e ‘Super Record Sport’ su Canale 5, continuando a collaborare nei programmi di Mike Bongiorno ‘Superflash’ e ‘Pentatlon’. Seguirono ‘Un anno di sport’, ‘Cadillac’ ‘Buongiorno Italia’ e ‘Studio 5’. E ancora, su Italia 1 ‘Calciomania’, con Paola Perego e Maurizio Mosca.

Negli anni ’90 è su Rete 4 con ‘Buona giornata’ insieme a Patrizia Rossetti, poi presta il volto a telepromozioni e televendite. Nel suo curriculum spiccano ‘Mai dire Gol’, ‘Fantasia’, ‘Mezzogiorno di cuoco’, e ancora, per la Rai – dove approva nel 2007 – conduce ‘La sposa perfetta’, insieme a Roberta Lanfranchi, e ‘Furore’. Milanista doc, Cadeo lascia i figli Alessandra, Filippo e Caterina.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.

Rispondi