Prima Pagina>Spettacolo>Coronavirus, Carla Fracci: “Ogni sera prego, un pensiero per amici e per chi non c’è più” 
Spettacolo

Coronavirus, Carla Fracci: “Ogni sera prego, un pensiero per amici e per chi non c’è più” 

SPETTACOLO
Coronavirus, Carla Fracci: Ogni sera prego, un pensiero per amici e per chi non c’è più

(Fotogramma/Ipa)

“Quanto sta accadendo è ingiusto, desolante, un dolore immenso. Purtroppo durerà a lungo. Tutte le sere prego, il mio conforto. E il pensiero corre a tutti i nostri amici, alle persone che non ci sono più“. È quanto ha dichiarato all’Adnkronos dalla sua casa di Milano Carla Fracci, la signora della danza italiana, classe 1936. Ed ha aggiunto: “Ho vissuto durante la guerra. Ma sono stata una bambina felice, ho avuto un’infanzia serena accanto ai miei genitori e a mia sorella. Eravamo una famiglia semplice, vivevamo in campagna. Il nostro nutrimento? Latte e polenta, polenta e latte. Ed io mi divertivo a dar da mangiare alle galline. La guerra ci ha solo sfiorato”.

“Oggi non riconosco più la mia città – ha proseguito la Fracci – ci sono un vuoto e un silenzio sconfortante. Purtroppo, a causa della mia età, non posso uscire di casa. Ma sono sempre in movimento. La mattina faccio la sbarra, i plie’, ascolto la musica e rivedo sul mio tablet vecchi balletti di cui sono stata protagonista. Spesso mi vengono inviati da fan o da amici. Con mio marito ci teniamo in forma. Beppe, per esempio, su suggerimento di Ferruccio Soleri, il più grande Arlecchino della storia del teatro, si allena facendo sempre le scale a piedi. Un ottimo esercizio”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.

Rispondi