“Qui tutti hanno qualcuno da piangere, c’è il pudore del dolore vissuto”, racconta la giornalista e confessa: “Cosa ricorderò, quando tutto questo sarà finito? Gli occhi di mio marito quando torna a casa la sera, segnati dalla fatica e dalla sofferenza”

Un momento difficile. Cristina Parodi non riesce a nasconderlo nemmeno nelle foto che pubblica sul suo profilo Instagram quando cerca di rassicurare tutti, di sottolineare le buone notizie, di ripetersi che tutto andrà bene. Così quel sorriso tirato e gli occhi segnati dicono molto di più di quello che lei si sforza di scrivere: “Un piccolo sorriso di speranza. Gli esperti dicono che il punto critico è stato superato. E i contagi diminuiscono. Ma non vanifichiamo i sacrifici di queste settimane #restiamoacasa #teniamoduro #forzabergamo”.

Certo, trovarsi nell’epicentro della zona più colpita d’Italia non è per niente facile. Così come non lo è essere la moglie del primo cittadino di Bergamo, Giorgio Gori, di sicuro il sindaco meno invidiato del nostro Paese in questo frangente. Ed è proprio Cristina a confessare: “Cosa ricorderò, quando tutto questo sarà finito? Gli occhi e il viso di mio marito quando torna a casa la sera, segnati dalla fatica e dalla sofferenza che ha visto. E la gioia di poter condividere questo periodo così difficile con i nostri tre figli che, a causa dell’epidemia, sono tornati a vivere con noi dopo tanto tempo. In giorni duri come questi, la famiglia è l’unico rifugio dal dolore”.

“La vita è bella”, il bellissimo video di Noa condiviso da Cristina Parodi

La giornalista e conduttrice tv, poi, racconta anche il dolore e il pudore della sua città, in un’intervista a Famiglia Cristiana: “Quando gli italiani sono usciti sui balconi per cantare o ballare, mi sono affacciata e non ho visto nessuno della mia città farlo: qui tutti hanno qualcuno da piangere, c’è il pudore del dolore vissuto”. Ancora: “Dovunque guardi, vedo famiglie che hanno almeno un familiare o un amico malato o che addirittura non c’è più. Sento continuamente le campane suonare e il cuore si riempie di tristezza”.

Il suo impegno a favore del Cesvi per sostenere l’ospedale Giovanni XXIII della sua città non conosce soste. E così oltre a spendersi in appelli e pubblicare numeri utili, Cristina condivide anche i video di altri bergamaschi acquisiti come Michelle Hunziker che ha sposato Tomaso Trussardi e come lei vive a Bergamo. E racconta: “Mi alzo presto la mattina e fino a sera seguo la raccolta fondi dell’associazione con cui collaboro da tanti anni, il Cesvi. Ci sono da fare mille cose, dalla comunicazione ai contatti con le aziende e con le persone che ci stanno sostenendo in modo straordinario con la loro generosità”.

Rispondi