Prima Pagina>Spettacolo>Danza: sindaco Reggio Emilia, Nid per proiettare città a livello internazionale  
Spettacolo

Danza: sindaco Reggio Emilia, Nid per proiettare città a livello internazionale  

SPETTACOLO
Sindaco Reggio Emilia: Con Piattaforma Danza città è internazionale

Le antiche Fonderie di Reggio Emilia, tra i ‘luoghi’ della V edizione della New Italian Dance Platform, che si svolgerà dal 10 al 13 ottobre

“Ospitare la Nid è per noi è un grande onore. E’ un appuntamento prestigioso. Ci dà l’opportunità di qualificare maggiormente un progetto culturale e di promozione della città attraverso la danza che abbiamo chiamato ‘città della danza’. Elemento di valorizzazione, non soltanto, del rapporto culturale con il capoluogo emiliano, ma più in generale legato anche alla proiezione internazionale di Reggio Emilia”. E’ quanto ha dichiarato all’Adnkronos il sindaco di Reggio Emilia, Luca Vecchi, dopo aver partecipato al Collegio Romano alla presentazione della V edizione della Nid-New Italian Dance Platform, che si svolgerà a Reggio Emilia dal 10 al 13 ottobre.

Ed ha ancora aggiunto: “Penso che saranno giornate molto belle dal punto di vista culturale, dal punto di vista delle relazioni con i luoghi della città. Faremo di tutto per essere all’altezza dell’accoglienza e dell’ospitalità perché questi momenti hanno, naturalmente, una fortissima vocazione sull’attrattività della città. E sarà anche una straordinaria occasione di dialogo e di collaborazione con altre istituzioni – ha proseguito il sindaco di Reggio Emilia – con altre fondazioni culturali della città, con altri linguaggi artistici. A conferma della nostra volontà di continuare ad investire sulla cultura come elemento centrale della nostra idea di futuro, di sviluppo della città”.

Ed a proposito dell’arrivo di Gigi Cristoforetti alla guida della Fondazione Nazionale della Danza/ Aterballetto, ha poi aggiunto: ” Sicuramente il suo arrivo, come quello di Paolo Cantù, direttore Fondazione i Teatri, ha rappresentato una grande innovazione, l’avvio di una nuova stagione di programmazione e progettazione culturale per la città. Reggio Emilia ha intercettato, in questo settore, le migliori competenze nazionali. Con queste competenze – ha annunciato – sappiamo di poter avere davanti un futuro di grande ambizioni e risultati”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.

Rispondi