Prima Pagina>Spettacolo>Demi Lovato: “Modificavo le foto, ora orgogliosa della mia cellulite”  
Spettacolo

Demi Lovato: “Modificavo le foto, ora orgogliosa della mia cellulite”  

SPETTACOLO
Demi Lovato: Modificavo le foto, ora orgogliosa della mia cellulite

(Fotogramma)

Orgogliosa della mia cellulite“. Demi Lovato ha stupito i suoi fan con una commovente dichiarazione su Instagram, che ha acceso il dibattito sugli stereotipi che insegue Hollywood. Qualche ora fa la pop star ha postato una sua foto in bikini e l’ha accompagnata con una riflessione sull’amore che ogni ragazza dovrebbe avere per il proprio corpo.

“Questa è la mia paura più grande – si legge – una mia foto in bikini non ritoccata. E indovinate un po’? Quella è cellulite!! Sono davvero stanca di dovermi vergognare del mio corpo, di modificarlo (sì, le altre foto in costume sono ritoccate – odio averlo fatto, ma è la verità) per far sì che gli altri pensino che io corrispondo alla loro idea di bello, quella semplicemente non sono io”. Lovato confessa di avere in passato modificato le proprie fotografie per piacere agli altri, ma promette ai suoi follower di non farlo più.

“Quindi qui sono davvero io, senza vergogna, senza paura e orgogliosa di possedere un corpo che ha combattuto così tanto e continuerà a stupirmi quando, un giorno, spero partorirò”, aggiunge la pop star. Poi parla dei suoi prossimi programmi: “È una bella sensazione poter tornare in tv o nei film senza stressarmi con un faticoso programma di allenamento di 14 ore al giorno, o privarmi di una vera torta di compleanno e invece dover optare per anguria e panna montata con le candeline, perché ero terrorizzata da una VERA torta ed ero tristissima dietro a qualche schifosa dieta pazza“.

Prima di chiudere, la ex star Disney lancia un messaggio alle giovanissime: “Comunque, qui sono io, selvaggia, vera! E io mi amo. E dovresti amarti anche tu!“, e chiarisce: “Non sono entusiasta del mio aspetto ma ne sono grata e a volte è il meglio che posso fare. Spero di ispirare qualcuno ad apprezzare anche il loro corpo oggi”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.

Rispondi