Prima Pagina>Musica>Eurovision Song Contest stregato, Mahmood è secondo
Musica Spettacolo

Eurovision Song Contest stregato, Mahmood è secondo

Roma, 19 mag. (askanews) – Eurovision Song Contest a Tel Aviv ancora stregato per l’Italia. Vince l’Olanda che ribalta l’esito del televoto dopo che la giuria tecnica veva preferito nazioni come Nord Macedonia e Svezia. Mahmood arriva secondo nonostante il grande successo per l’esibizione dell’artista vincitore di Sanremo con “Soldi” che ha tenuto la sua performance come 22° concorrente.L’artista milanese sul palco ha trascinato il pubblico: erano tutti in piedi gli oltre 8mila spettatori per seguire la canzone che alla fine è stata premiata da una pioggia di applausi. Il secondo posto di Mahmood è il miglior risultato del nostro paese dal 2011, quando anche Raphael Gualazzi si classificò secondo. Ha trionfato l’olandese Duncan Laurence. Al terzo posto si è classificata la Russia con ‘Scream’ interpretata da Sergey Lazarev. L’Olanda ha guadagnato 492 punti, l’Italia 465 mentre la Russia 369. Tra il primo e il secondo il distacco è stato di 27 punti. Ad aprire la gara Malta e a chiuderla la Spagna. Durante le operazioni di voto, si è esibita Madonna: la pop star ha interpretato due canzoni, ‘Like a prayer’ e una seconda dall’ultimo album ‘Madame X’ in uscita a giugno. “La musica ha il potere di mettere insieme le persone” ha detto la popstar. “La musica ha il potere di mettere insieme le persone – ha detto Madonna – mai sottovalutare questo potere”. Rivolgendosi ai cantanti in gara ha quindi detto: “ricordate che siete tutti vincitori”. Nella sua esibizione due ballerini, uno con sulla schiena una bandiera israeliana, l’altro palestinese ed alla fine un abbraccio tra i due. Il gruppo islandese Hatari ha innalzato sciarpe con i colori e la scritta Palestina non appena sono stati inquadrati durante la votazione finale dell’Eurovision. La finale è stata trasmessa su un mega schermo al Villaggio del festival sul lungomare di Tel Aviv. Nel dettaglio: L’Italia si è classificata 4° per le giurie con 212 punti, mentre al televoto ha ricevuto 253 punti. Assieme a Dardust e Charlie Charles, Mahmood ha vinto il Marcel Bezençon Award per la migliore composizione, initolato al fondatore della manifestazione. Il premio della stampa è stato vinto dall’Olanda, mentre l’Artistic Award è stato vinto dall’Australia.

Rispondi