SPETTACOLO
Flavio Bucci, l'ultima 'confessione'

(Fotogramma)

Gli ultimi anni non sono stati facili per Flavio Bucci, che da popolare attore si era ritrovato a vivere, quasi in povertà, in una casa famiglia a Fiumicino. Nell’ottobre del 2018, intervistato dal Corriere della Sera, manifestò il suo dolore: “Non ho più soldi – diceva – ho speso tutto in donne, vodka e cocaina”.

“La vita è una ed è tua, puoi farci ciò che vuoi”, confessava. In teatro, raccontava sempre Bucci, “guadagnavo anche due milioni al giorno: ho speso tutto in donne, manco tanto, che me la davano gratis, vodka e cocaina. Scarpe e cravatte che non mettevo mai, mi sparavo cinque grammi di coca al giorno, avrò bruciato 7 miliardi”.

“Io non mi pento di niente, ho amato, ho riso, ho vissuto. Mi chiedono spesso se l’alcol mi ha distrutto – aggiunse l’attore – Ubriacarsi è bellissimo, al di là dei discorsi di morale, che io non ho. E poi cos’è che fa bene? Lavorare dalla mattina alla sera per arricchire qualcun’altro. Io sono come sono. Non mi voglio assolvere da solo e non voglio nemmeno andare in Paradiso”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.

Rispondi