I più grandi musei del mondo restano chiusi per Coronavirus, ma l’arte e la cultura non si fermano. Giusto per fare un esempio, il Met di New York prevede di restare chiuso fino a luglio. “Sono tempi estremamente difficili”, hanno scritto il presidente, Dan Weiss, e il direttore, Max Hollein, ai capi dipartimento basandosi nelle loro previsioni su informazioni ricevute dal “mondo degli epidemiologi”, secondo cui la pandemia potrebbe raggiungere il picco all’inizio di maggio e che la ripresa non comincera’ che alla meta’ di giugno. La perdita stimata è di 100 milioni di dollari, eppure il Met tiene aperte mostre e gallerie online. E non è il solo. Dagli Uffizi alla Pinacoteca di Brera, dal British Museum al Prado, in questo speciale si trovano tutti i link e i consigli utili per fare una gita virtuale tra le meraviglie dell’arte e dell’archeologia. Altre ancora sono raggiungibili dal servizio Arts and Culture di Google che ne raccoglie 2500. 

Tv in streaming, le storie vengono da te: su Amazon Prime video

Intere famiglie costrette a stare a casa se non per spostamenti di stretta e improrogabile necessità, si rivolgono alla tv per lo svago e l’intrattenimento. L’offerta non manca, a cominciare dal bouquet di serie offerto da Amazon Prime Video. In questo speciale ecco una selezione di alcune delle serie più interessanti (e premiate): da Fleabag a Hunters fino a The Man In The High Castle

Un giro su Netflix

Dal 20 marzo debutta sul servizio di streaming la nuova serie Self-Made, la vita di Madam C. J. Walker. Racconta la storia dell’imprenditrice afroamericana e prima donna a diventare milionaria creando un impero di prodotti per la cura dei capelli. Ovvero, come essere donna, nera, imprenditrice in un America ostile e riuscirci senza l’aiuto di nessuno. Il premio Oscar Octavia Spencer è la self made woman protagonista di una miniserie in 4 puntate ambientata all’inizio del ‘900. Nel ruolo di Sarah Breedlove che superò contro ogni previsione i pregiudizi razziali e di genere del periodo post schiavitù del XXI secolo, i tradimenti personali e le rivalità in affari arrivando a creare un marchio innovativo che ha rivoluzionato il settore della cura dei capelli dei neri, e lottando al tempo stesso per promuovere cambiamenti sociali. Nell’offerta di Netflix si trovano, tra gli altri, la quinta serie di Better Call Saul, il truffaldino e irresistibile avvocato reso celebre dal successo di Breaking Bad, dal 27 ecco la terza stagione del drammatico Ozark. Fresche di debutto Bloodride e Le imperatrici della notte. Tra i film prodotti dal marchio di cinema e tv in streaming, ancora disponibile il monumentale The Irishman di Scorsese, l’acclamato Storia di un matrimonio e il satirico The Panama Papers sui signori della finanza mondiale e i loro imbrogli. Ancora Netflix pubblica gran parte dei film di animazione di Myazaki, e presenta i nuovi lungometraggi Ultras, Lost Girls e Il buco.  

Rispondi