Prima Pagina>Cinema>I candidati ai David davanti a Mattarella con la spilla di Dissenso Comune
Cinema Spettacolo

I candidati ai David davanti a Mattarella con la spilla di Dissenso Comune

Il Presidente Sergio Mattarella ha ricevuto stamattina al Quirinale i candidati ai David di Donatello. La maggior parte dei presenti ha indossato la spilletta di Dissenso Comune, il manifesto contro la violenza sulle donne

ll suo manifesto è stato pubblicato lo scorso primo febbraio su Repubblica, ed oggi Dissenso Comune è arrivato anche al Quirinale. Il documento programmatico firmato da 124 attrici contro le molestie e le discriminazioni delle donne sul lavoro, si è palesato in forma di spilletta sulle giacche e i vestiti dei candidati ai David di Donatello, tradizionalmente ricevuti dal Presidente della Repubblica a poche ore dalla consegna dei premi più importanti del cinema italiano (cerimonia trasmessa in diretta alle 21:15 su Rai1).

Non solo le attrici che hanno creato il movimento, ma anche i colleghi maschi hanno risposto alla chiamata su un argomento che negli ultimi mesi è divenuto di pressante urgenza e attualità anche nel mondo del cinema. Da Alessandro Borghi (candidato per Napoli velata e Fortunata) a Paola Cortellesi (in corsa per la sua interpretazione in Come un gatto in tangenziale), dai Manetti Bros (registi di Ammore e malavita, candidato a 15 statuette) a Jasmine Trinca (candidata per Fortunata): davvero tanti gli operatori del mondo dello spettacolo che, davanti all’Autorità più importate dello Stato, hanno sfoggiato la pin che ricorda il manifesto.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *