Prima Pagina>Spettacolo>Johnny Hallyday, guerra tra eredi  
Spettacolo

Johnny Hallyday, guerra tra eredi  

Johnny Hallyday, guerra tra eredi

Hallyday con la moglie Laeticia (Ipa/Fotogramma)

Una vera e propria battaglia senza esclusioni di colpi quella tra gli eredi della rockstar francese Johnny Hallyday, morto nel dicembre del 2017. Lo scrive oggi il quotidiano ‘la Repubblica’, parlando di una guerra tra la giovane vedova Laeticia, con la quale l’artista aveva adottato due figlie, Jade e Joy, di 14 e 10 anni, e i due figli David e Laura, avuti il primo dal matrimonio con la cantante Sylvie Vartan, e la seconda dalla relazione con Nathalie Baye.

L’oggetto del contendere è ovviamente la milionaria eredità del cantante che, oltre a un immenso patrimonio, comprende i diritti sulle sue 1.160 canzoni. Il testamento di Hallyday è chiarissimo e prevede che le sole eredi siano Laeticia e le figlie adottive, ma alcune voci insinuano che il testo, depositato nel 2014 in California dove la rockstar passava molto tempo, sia stato frutto di una decisione non proprio autonoma di Hallyday.

E così i figli David e Laura hanno impugnato il testamento, sulla base della legge francese che impedisce di diseredare alcuni figli. La guerra è appena cominciata e gli avvocati di Laeticia hanno subito risposto contestando la competenza della procura di Nanterre, visto che l’artista era residente negli Usa.

La prima udienza al tribunale di Nanterre si è concentrata quindi su una questione di territorialità della procedura, che non ha risparmiato colpi anche alla memoria di Hallyday, ricordando che non solo per le ultime cure aveva scelto di tornare in Francia, dove poi è morto, e che si era trasferito in California in tarda età solo per ragioni fiscali, ma che nonostante i suoi sforzi, il suo successo era tutto nazionale: 90% in Francia e solo 10% all’estero. La guerra, però, è solo appena iniziata.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.

Rispondi