Prima Pagina>Spettacolo>La Hunziker trapper sbanca sul web  
Spettacolo

La Hunziker trapper sbanca sul web  

La Hunziker trapper sbanca sul web

di Antonella Nesi
“Non vi nego che le cose potrebbero non essere mai più come prima!“, annunciava lunedì Michelle Hunziker sul suo seguitissimo profilo Instagram, invitando i followers a sintonizzarsi sul suo canale YouTube, dove a metà giornata ha pubblicato il suo primo brano in perfetto stile da trapper, intitolato ‘Michkere’.

E forse aveva ragione perché il video del pezzo ha letteralmente sbancato sul web, ottenendo oltre 600.000 views in meno di 24 ore solo su YouTube e infinite altre visualizzazioni nei ‘trailer’ postati sui suoi social.

Il video si apre e si chiude con una delle gag tra madre e figlia tra Michelle e Aurora Ramazzotti con cui le due alimentano spesso i loro canali social. Ma in mezzo, il pezzo e il video non hanno nulla da invidiare alle produzioni di tanti rapper e trapper della scena italiana. “Sono troppo vera per questa scena italiana, devo parlare in deutsche”, attacca Michelle che si muove tra Ferrari e look esagerati, in un viaggio tra gli status symbol tipici del mondo hip hop. Il brano alterna rime in italiano e in tedesco. “Sono la fidanzata d’Italia”, rappa Michelle.

Tante le citazioni televisive nel testo firmato da Pedar, che vede numerosi camei di volti noti, a partire dalla figlia Aurora e dal marito Tomaso Trussardi per proseguire con J-Ax, Rovazzi e con il beatmaker del pezzo, Dj Enzo: “La mia Visa è come la notizia: Striscia!“. O ancora: “Non fare tanto il dritto che ti guardo e in tre secondi ti fai rosso, Gabibbo!”. “Se senti urlare degli squali coi denti aguzzi non è L’Isola della Marcuzzi, sono io nella Jacuzzi“, dice ancora Michelle, mentre la scena si sposta appunto in una lussuosa vasca da bagno. Poi l’omaggio ad altre due colleghe Mediaset: “Ho un orologio che brilla come le luci da Barbara d’Urso“, scandisce Michelle. Che tira in ballo anche la Zanicchi: “Cattiva ma con gusto, faccio alzare pure l’Iva se il Prezzo è Giusto“. Il finale è per una battuta sulla giornalista sportiva, Diletta Leotta: “Io spacco in diretta, quale Diletta? Io vengo prima: prediletta!“.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.

Rispondi