Prima Pagina>Spettacolo>Laura Pausini, ovazione per la prima “superospite” di Amici
Spettacolo

Laura Pausini, ovazione per la prima “superospite” di Amici

La cantante ha “spopolato” durante l’esordio del talent show di Maria De Filippi. L’artista, già disco d’oro a sole tre settimane dal lancio del nuovo album “Fatti sentire”, si è messa a disposizione degli allievi che hanno cantato e ballato con lei

E’ stata una Laura Pausini in forma strepitosa a inaugurare la lunga serie di “superospiti” che si esibiranno nel corso del “serale” di Amici. Dopo di lei, nella seconda e terza puntata, Gianni Morandi e Ghali, poi Rita Pavone e Loredana Bertè. Gli altri, per volere di Maria De Filippi, sono, al momento, rigorosamente “top secret”. 

La cantante di Solarolo ha catalizzato l’attenzione di pubblico in studio, allievi e telespettatori con il primo brano proposto durante la diretta, “Vivimi”, grande successo estratto dall’album del 2004 “Resta in ascolto”. Ha poi proseguito con “Tra te e il mare”, brano composto, musica e parole, da Biagio Antonacci e apripista dell’omonimo album del 2000.

Estasiati i ragazzi, che hanno coronato uno dei loro sogni da “aspiranti famosi”: duettare con una delle artiste italiane più conosciute all’estero e ballare sulle sue note. 

Per la seconda esibizione Laura Pausini ha scelto la squadra Blu: con loro ha cantato “E invece no”, singolo tratto dall’album “Primavera” del 2008, con i ragazzi estremamente emozionati e “coinvolti, sia gli interpreti che i ballerini, e il pubblico in piedi a cantare con loro. A questo brano è seguito “Resta in ascolto”, uno dei suoi più grandi successi del 2004. 

Quando poi ha cantato “Frasi a metà”, secondo singolo tratto dal suo nuovo album “Fatti sentire”, già disco d’oro a tre settimane dal lancio, lo studio è esploso in un’ovazione, con Luca Tommasini in piedi che si è letteralmente “spellato le mani” per farle sentire il suo applauso. 

Come hanno confermato anche i dati auditel, la cantate romagnola è piaciuta moltissimo ai telespettatori a casa. Sui social tanti commenti positivi e qualche voce fuori dal coro: per alcuni con la sua personalità avrebbe messo “in ombra” i concorrenti, penalizzati anche dall’evidente “differenza” tra la qualità della sua performance e la loro. 

Un rischio che però sicuramente è stato già calcolato, e accettato, da Maria De Filippi. In fondo è impossibile che il livello di una cantante quarantenne in grande forma artistica e con l’esperienza internazionale della Pausini possa essere minimamente raggiunto da allievi poco più che diciottenni in gara. Per loro però è sicuramente un incentivo a ricercare costantemente la perfezione.

Per quanto riguarda il carisma di Laura Pausini, si sa che l’artista romagnola è un animale da palcoscenico capace di attirare l’attenzione di tutti. E’ una sua dote naturale. Come dimenticare quello che accadde nel 2007 durante il suo concerto a San Siro, in cui piovve a dirotto per tutto il tempo?

Lei fu talmente coinvolgente che nessuno dei presenti, peraltro lo stadio era pieno, si è lamentato. Anzi: i commenti unanimi furono: “Cara Laura, sembrava di stare in un gigantesco videoclip. E’ stato bellissimo, con la pioggia che ci bagnava capelli e vestiti, e noi con te, bagnata dalla testa ai piedi, a cantare tutti insieme. Ognuno di noi è stato protagonista. Ci hai fatto vivere un film”. Potenza della Pausini.  Come fa una così, anche  del tutto involontariamente, a non rubare la scena?

 

Rispondi