Pubblicato il: 27/01/2020 09:31

Io non volevo essere trovato da Nina, volevo che lei non sapesse più nulla della mia vita. Me ne sono andato via senza carte e telefono, solo con contanti e passaporto”. Luigi Mario Favoloso, ospite di ‘Live non è la d’Urso’ racconta la sua verità dopo la sua scomparsa e la denuncia fatta da Moric nei suoi confronti. “Io non sapevo che mia madre avesse denunciato la mia scomparsa, anche perché le avevo mandato una mail poco prima”, attacca Favoloso che alle accuse della showgirl che parla di “violenze fisiche e psicologiche” nei suoi confronti e una volta anche nei confronti del figlio dice: “Per quanto riguarda Carlos sono tranquillo”.

Sul bambino Barbara d’Urso preferisce non parlare e la conversazione si sposta sul rapporto tra l’ex concorrente del Grande Fratello e Nina Moric: “Non le ho mai tirato uno schiaffo, un pugno, un calcio“. “In questi anni ho vissuto dei momenti in cui ho dovuto cercare di salvare Nina da sé stessa, non le ho mai fatto del male – continua Paragone – Nina mi vuole distruggere perché l’ho lasciata ed è una cosa che lei non mi perdona, non vuole che io esca definitivamente dalla sua vita”. E a Barbara d’Urso che gli fa notare come non ritenga possibile che una donna faccia una denuncia del genere se non vera, lui risponde: “Una donna autolesionista e con mille problemi lo fa”.

 

 

 

Adnkronos.

 

Rispondi