Prima Pagina>Spettacolo>Magalli e il Natale con Di Battista: “Ha cucinato il baccalà”  
Spettacolo

Magalli e il Natale con Di Battista: “Ha cucinato il baccalà”  

SPETTACOLO
Magalli e il Natale con Di Battista: Ha cucinato il baccalà

(Fotogramma)

“La sera del 24 dicembre tradizionalmente facciamo la cena con i parenti, con le mie figlie e con le mie mogli che continuano a venire… Ce ne sono due passate e una ‘in rodaggio’… Per il Natale da noi, Di Battista ha preparato dell’ottimo baccalà mantecato, era davvero buonissimo…”. Giancarlo Magalli racconta a Un giorno da pecora il cenone di Natale con Alessandro Di Battista. “Il baccalà era buonissimo e lo abbiamo spalmato sulle tartine. Confesso che ce n’è ancora una vaschetta in frigo ma non abbiamo il coraggio di toccarlo visto che è passata più di una settimana…”.

“Conosco Alessandro perché sua sorella è molto amica di mia figlia maggiore. Anni fa, quando mi incontrava per strada, Alessandro mi diceva ‘sono il fratello di Titti’. Ha continuato a dirmelo anche quando è entrato in politica e io gli ho detto ‘guarda che lo so chi sei mò…'”, dice Magalli. “Abbiamo fatto un regalo al bimbo di Di Battista, i regali solo ai bambini. Non abbiamo parlato di politica, non volevamo intossicarci il Natale”, dice ancora. “Abbiamo parlato di viaggi, che piacciono a entrambi. Io faccio viaggi un po’ più comodi dei suoi”.

Rula Jebreal a Sanremo? “Non credo che canti così bene”, dice Magalli sul caso del momento. “Ho visto che c’è uno stuolo di giovani candidate per affiancare Amadeus. Michelle Obama? Magari, il problema è chi parla dopo Michelle Obama… Diciamo che ci sono donne che curano più l’esterno che l’interno, se le metti vicino a Michelle Obama amplifichi la differenza. Diletta Leotta? Mi piace l’esterno, non la conosco abbastanza per giudicare”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.

Rispondi