Prima Pagina>Spettacolo>‘Martin Eden’, il marinaio che ha fatto vincere Marinelli  
Spettacolo

‘Martin Eden’, il marinaio che ha fatto vincere Marinelli  

SPETTACOLO
'Martin Eden', il marinaio che ha fatto vincere Marinelli

L’interpretazione del suo protagonista è valsa a Luca Marinelli la Coppa Volpi alla Mostra del Cinema di Venezia, ‘Martin Eden‘ è il film italiano rivelazione di quest’anno. Diretto da Pietro Marcello, regista casertano al suo primo lungometraggio, il fim racconta la storia dell’omonimo romanzo di Jack London, scritto esattamente 110 anni fa.

Martin è un giovane e povero marinaio ricco di aspirazioni, che sogna di poter diventare uno scrittore. Un episodio fortuito – il salvataggio da una rissa di Arturo, giovane borghese figlio di un industriale – lo porterà a conoscere Elena, sorella di Arturo, di cui Martin si innamorerà follemente. Per avvicinarsi e ‘diventare degno’ della ragazza, il giovane marinaio farà di tutto per elevare la propria condizione, impegnandosi e componendo senza sosta. Studiando, però, conoscerà l’anziano intellettuale Russ Brissenden, che lo avvicinerà ai circoli socialisti. Scoprendo la lotta di classe, Martin si allontanerà sempre più dall’ambiente di Elena, tanto da entrare in conflitto con ciò che prima aveva disperatamente desiderato.

Pietro Marcello sceglie di spostare i suoi attori – oltre a Marinelli, Giustiniano Alpi, Carlo Cecchi e Jessica Cressy – in una Napoli novecentesca e piena di vita, che il protagonista assapora in tutte le sue forme. Nel celebre discorso di accettazione del premio, Marinelli ha definito il suo personaggio “meraviglioso, un marinaio che cerca la verità” e ha approfittato per ringraziare chi, in mare, salva vite ogni giorno. Poi ha omaggiato il regista per avergli “regalato questa avventura”, e ha concluso: “Viva l’umanità e viva l’amore!”

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.

Rispondi