Prima Pagina>Spettacolo>Michael Stipe: “Trump mente, la gente muore” 
Spettacolo

Michael Stipe: “Trump mente, la gente muore” 

SPETTACOLO
Vedi in Fullscreen

“Trump lies, people die”. Non è stato tenero nei confronti del presidente Usa il frontman dei Rem, Michael Stipe, ospite ieri sera di ‘Epcc Live’ in collegamento da New York. Alessandro Cattelan gli ha chiesto come la politica americana stia affrontando questo periodo di emergenza e lui ha replicato: “È un fottuto disastro

Advertisements
– ha risposto Stipe – A New York faccio parte di un gruppo che si chiama ‘Rise & Resist’, e il nostro motto in questo momento è molto semplice: ‘Trump mente, la gente muore'”.

Sui presunti ritardi negli Stati Uniti nell’affrontare l’emergenza, Stipe ha detto: “Ha a che fare con le priorità e la priorità di questo presidente e questa amministrazione non potrebbe essere più arretrata. Abbiamo avuto molte avvisaglie per cercare di evitare quello che sta accadendo qui ma le misure di cautela non sono state prese per tempo”, ha concluso Stipe che era stato protagonista della suggestiva apertura del programma di SkyUno con il suo nuovo singolo ‘No Time For Love Like Now’ trasmesso mentre sullo schermo passavano le immagini di una Milano bellissima ma deserta, le strade vuote, i grattacieli bui.

Advertisements

Il singolo, scritto insieme ad Aaron Dessner dei The National per il suo progetto Big Red Machine, è stato scritto tra agosto e settembre scorsi, prima della pandemia di COVID-19, ma “è interessante notare come le parole di questa canzone si adattino al momento in cui ci troviamo adesso”, ha sottolineato Stipe.

Intanto, record di ascolti in settimana per il primo appuntamento di EPCC LIVE: lo show ha totalizzato il miglior risultato di sempre, raggiungendo ad oggi 930.000 spettatori medi.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.

Rispondi