SPETTACOLO
A Katia Ricciarelli e Francesca Chialà il premio Maria Callas

Per celebrare la nascita a New York del mito dell’Opera lirica, Maria Callas (nata la notte del 2 dicembre 1923 nell’Ospedale Terence Card Cook nell’Upper East Side di Manhattan), la prestigiosa Italian Academy della Columbia University di New York, ospiterà un omaggio speciale alla Divina: musica, teatro e premiazioni destinate alle donne nel mondo che si sono distinte nel sociale, nell’arte e naturalmente nella musica, nella giornata internazionale contro la violenza sulle donne del 25 novembre istituita 20 anni fa dalle Nazione Unite.

Il Callas Tribute Prize New York sarà lanciato alla presenza delle autorità, della stampa e di personaggi di fama mondiale con un concerto per i malati dell’Hospital Terence Card Cook di New York dove è nata la Callas ed è stato creato per divulgare nel mondo il legame del grande soprano con la città di New York, dove è cresciuta con la sua famiglia di immigrati di origine greca. Tra i premiati italiani la celebre soprano Katia Ricciarelli e la consigliera di amministrazione del Teatro dell’Opera di Roma e regista, Francesca Chialà per essere stata una delle più giovani donne entrate nel Cda di una prestigiosa istituzione lirica nel mondo, per la sua dedizione nella divulgazione dell’opera lirica e per il suo forte impegno nel sociale. Tra i premiati internazionali, il soprano sudcoreano Sumi Jo, l’attrice hollywoodiana Sienna Rose Miller, la cantante attrice cino-canadese Lu Ye, la direttrice dell’opera da camera di Varsavia Alicja Wegorzewska, Melissa Wegner, executive director del National Council Auditions del Metropolitan Opera of New York.

“Sono orgogliosa che nella scelta delle premiate in qualità di manager dei Teatri d’Opera nel mondo ci siano le rappresentanti del Metropolitan di New York, che patrocinia il premio, e del Teatro dell’Opera di Roma. Un riconoscimento internazionale del grande lavoro di rilancio dell’immagine dell’Opera di Roma nel mondo che abbiamo realizzato negli ultimi 6 anni, da quando nel mio primo mandato di Consigliera ci siamo occupati del risanamento economico del Teatro e nel secondo di riportare l’Opera di Roma agli splendori del passato attraverso l’innovazione e al rapporto storico del Teatro con l’Arte Contemporanea”, dichiara Francesca Chialà, dedicando il premio, che le sarà consegnato stasera alle 18 a New York, “all’artista e attivista cilena Daniela Carrasco e alla giovane militante somala Almaas Eman, uccise per le loro idee di pace e libertà che abbiamo il dovere di continuare a promuovere con la forza dell’arte e la potenza della musica”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.

Rispondi