Prima Pagina>Spettacolo>Musica: torna ad Acireale la kermesse di Villa Pennisi  
Spettacolo

Musica: torna ad Acireale la kermesse di Villa Pennisi  

Torna ad Acireale 'Villa Pennisi in Musica'

Torna ad Acireale, in provincia di Catania, dal 31 luglio al 13 agosto, ‘Villa Pennisi in Musica’, una kermesse musicale unica in Italia che coniuga grande musica, architettura, design, eco-sostenibilità e cultura enologica.

Classica e non solo: è questo il must di ‘Villa Pennisi in Musica’ 2019, un festival e una Summer School per musicisti, designer e architetti che ha in cartellone il meglio della musica cameristica, da Mozart a Beethoven, da Stravinskij a Wagner, con Beatrice Rana, Alessandro Carbonare, il Sestetto Stradivari dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, Fabien Thouand (primo oboe del Teatro alla Scala di Milano), Gianluca Campo (flauto solista dell’Orchestra di San Gallo), una composizione in prima assoluta di Riccardo Panfili, ma anche il folk degli artisti partenopei Ilaria Graziano e Francesco Forni, il jazz di Piazzolla e le atmosfere americane di Gershwin di The Bass Gang, l’Aida di Verdi riadattata dal Gomalan Brass Ensemble e, per la prima volta, i Liutai in residence – Alessandro Zanesco e Clara Contadini – costruiranno un violino che sarà assegnato ad uno studente di Acireale meritevole e bisognoso (grazie alla partnership con http://www.ciresafiemme.it e l’utilizzo del legno delle foreste di Stradivari, caduti in Val di Fiemme per la tempesta di vento nel novembre 2018).

La kermesse nasce undici anni fa grazie alla generosità della Famiglia Pennisi che ha messo a disposizione i meravigliosi spazi della sua casa ed è molto di più di un Festival estivo, è un “cantiere musicale” che unisce una scuola di perfezionamento nella quale sono affrontati tutti gli aspetti relativi alla formazione di professionisti della musica dal vivo e dell’architettura e un Festival di Musica denso di eventi, tutti ad ingresso gratuito, dove si abbattono i limiti di genere aprendo un canale di comunicazione tra il pubblico della “classica” e quello della musica popolare, con grandi ospiti della scena internazionale.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.

Rispondi