Prima Pagina>Spettacolo>Musica: Tricarico torna in pista con ‘Abbracciami fortissimo’  
Spettacolo

Musica: Tricarico torna in pista con ‘Abbracciami fortissimo’  

SPETTACOLO
Tricarico torna in pista con 'Abbracciami fortissimo'

(Foto Ipa/Fotogramma)

‘Abbracciami fortissimo’ è il brano che segna il ritorno di Francesco Tricarico. Un ritorno ma anche un nuovo viaggio partito più di un anno fa e che si concretizza adesso anche con un nuovo importante progetto discografico che uscirà per Artist First dopo l’estate. ‘Abbracciamo fortissimo’ è stato prodotto da Vittorio Corbisiero, musicista produttore con cui Tricarico sta collaborando alla realizzazione del suo nuovo percorso artistico, uscirà venerdì 26 aprile in radio, nei digital store e su tutte le piattaforme streaming, ed è disponibile da oggi in pre-order. Il brano inizia con una frase che, racconta Tricarico, richiama un’antica leggenda indiana alla quale si è ispirato per la scrittura della canzone. ”Nel 2000 avanti Cristo in un piccolo villaggio a nord di Sumatra -spiega il cantautore- una divinità vicina a Shiva presa dalla Furia per i continui litigi tra uomini e donne, fece comparire nel mezzo del villaggio un fiume”. E disse, prosegue Tricarico: “‘Gli uomini staranno con gli uomini e le donne con le donne'”. All’inizio Tutto sembrava perfetto poi qualcuno si buttò nel fiume per giungere dalla parte opposta ma la corrente lo spingeva giù dove c’era la grande cascata e cadendo moriva”.

”Un giorno un uomo era così innamorato da pensare di buttarsi nel fiume per raggiungere il suo amore che per lui ogni mattina cantava -continua Tricarico- ma non volendo morire precipitando nella cascata ebbe un’intuizione: risalì il fiume per 700 metri e si buttò. La corrente in quei 700 metri gli permise di spostarsi sulla riva opposta dove finalmente potè abbracciare fortissimo il suo amore. Qualche anno dopo, quando gli uomini impararono a fare i ponti in quel punto fu costruito il ponte di abbracciami fortissimo. Da qui ho preso ispirazione per la scrittura del brano omonimo”. Cantautore, polistrumentista, disegnatore e pittore, Francesco Tricarico, classe 1971, inizia a suonare da giovanissimo e si diploma al Conservatorio di Milano. Girovaga con una piccola band suonando jazz nei locali milanesi e si esibisce per qualche mese anche a Parigi. Tricarico ha all’attivo sette dischi: ‘Tricarico’ (2002), ‘Frescobaldo nel recinto’ (2004), ‘Giglio’ (2008), ‘Il Bosco delle fragole’ (2009), ‘L’imbarazzo’ (2011), ‘Invulnerabile’ (2013) e ‘Da chi non te lo aspetti’ (2016). L’artista ha anche pubblicato un libro di disegni e racconti dal titolo ‘Semplicemente ho dimenticato un elefante nel taschino’ (2010) edito da Bompiani ed ha esposto i suoi quadri, sia su tela che su carta, all’interno di mostre a lui dedicate.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.

Rispondi