Prima Pagina>Spettacolo>Nino Formicola: “Ora la gente sa che non sono morto assieme a Zuzzurro”
Spettacolo

Nino Formicola: “Ora la gente sa che non sono morto assieme a Zuzzurro”

Ha sbaragliato la concorrenza e ha battuto in finale al televoto Bianca Atzei. Il comico e cabarettista “Gaspare”, tornato ormai a casa, è soddisfatto di un’esperienza tanto strana per lui e si è detto felice che il pubblico l’abbia “riscoperto”

Era iniziata oltre10 anni fa la storia tra Nino Formicola e L’Isola dei Famosi. Da quando la produzione aveva alzato il telefono per chiedere la partecipazione al programma di “Gaspare e Zuzzurro”. La proposto venne rispedita al mittente perché considerata poco in linea con il percorso artistico del famoso duo comico.

“Sono convinto che, dove sia sia, ma Andrea in questi giorni sta ridendo come un pazzo. Ci avevano proposto di fare l’Isola dieci anni fa e abbiamo rifiutato, ora sarebbe divertitissimo. Tutto mi ha aiutato ad uscire dal buco nero in cui ero caduto” ha ammesso Nino appena tornato a casa.

Il “professore”, tra una lezione e l’altra di cultura generale a Franco, ha vinto l’edizione 2018 dell'”Isola dei Famosi” lasciando di stucco chi già era rimasto sorpreso dal solo fatto che uno come lui avesse accettato di parteciparvi.  

Gaspare e Zuzzurro

La puntata finale ha visto addirittura Nino battere al televoto prima Francesca Cipriani, arrivata quarta, poi il favorito alla vittoria Amaurys, classificatosi terzo, e al rush conclusivo la cantante Bianca Atzei, giunta quindi seconda.

Per festeggiare la sua vittoria in studio gli hanno fatto di tutto: hanno persino allestito un altare per nino per tener fede alla promessa di matrimonio fatta alla sua compagna sull’isola. Ma la sposa vestita di bianco in realtà era Max Pisu accompagnato dal prete Roberto Ciufoli. Un legame, quello con la sua fidanzata, che l’esperienza in Honduras ha reso più forte. “Ho avuto nostalgia della quotidianità con la mia compagna Alessandra. Ho capito che finora non avevo apprezzato nel giusto modo le cose normali che facevamo. E poi mi sono mancati moltissimo i libri: non leggere per tre mesi mi è pesato molto più che smettere di fumare” ha dichiarato ormai lontano da acquazzoni tropicali e mosquitos. 

Il programma di Canale5 ha rappresentato per “Gaspare” una rinascita professionale. “Ho partecipato all’Isola con l’intento di far vedere alle persone che, anche senza Zuzzurro, Gaspare era ancora vivo. Ho continuato a lavorare a teatro in questi anni ma, diciamoci la verità, il teatro non se lo fila nessuno. Per questo ho accettato di partecipare” ha dichiarato il comico.

La vittoria ha ridato a Nino Formicola una popolarità e un affetto che credeva svanito con la lunga assenza dagli schermi televisivi. “Sono arrivato a casa alle quattro di notte e poi mi sono fatto da mangiare… avevo una fame. Alle otto sono andato in strada per fare una ricarica al telefono, appunto, e lì c’è stata un’ondata dalla gente che davvero non mi aspettavo”.

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *