Prima Pagina>Spettacolo>Oscar 2019, tutti i premi  
Spettacolo

Oscar 2019, tutti i premi  

Oscar 2019, tutti i premi

Rami Malek miglior attore protagonista per ‘Bohemian Rapsody’

Notte da Oscar al Dolby Theatre di Los Angeles, dove è andata in scena la cerimonia della 91esima edizione dei premi più famosi del cinema. Il riconoscimento per miglior film e quello per la migliore regia sono andati rispettivamente a ‘Green Book‘ di Peter Farrelly e ‘Roma‘ di Alfonso Cuaron.

Piccola soddisfazione anche per l’Italia. L’Oscar al miglior film di animazione è stato assegnato a ‘Spiderman: un nuovo universo‘, la nuova versione, sempre targata Marvel, dell’uomo ragno, disegnata dalla marchigiana Sara Pichelli che ha creato Miles, il giovane che prende il testimone di Peter Parker.

Ecco, di seguito, tutti i premi:

MIGLIOR ATTORE – Vince nella categoria miglior attore protagonista Rami Malek per la sua interpretazione di Freddie Mercury in ‘Bohemian Rhapsody’.

MIGLIOR ATTRICE – Olivia Colman alla prima candidatura incassa invece l’Oscar per la miglior attrice protagonista nel film ‘La favorita’ di Yorgos Lanthimos, ‘soffiando’ la statuetta a Glenn Close, in lizza per la settima volta agli Oscar.

ATTORE NON PROTAGONISTA – Il premio per il miglior attore non protagonista va a un attore afroamericano, Mahersala Ali per ‘Green Book’.

ATTRICE NON PROTAGONISTA – Regina King trionfa nella categoria migliore attrice non protagonista per il film di Barry Jenkins ‘Se la strada potesse parlare’, tratto dal romanzo di James Baldwin.

SCENEGGIATURA – ‘Green Book’ vince anche l’Oscar per la miglior sceneggiatura originale, scritta dal figlio di Tony Vallelonga.

COLONNA SONORA – Trionfa per la migliore colonna sonora Ludwig Goransson per ‘Black Panther’.

MIGLIOR CANZONE – Mentre ad aggiudicarsi la statuetta per la migliore canzone è Lady Gaga con ‘Shallow’ (sulle cui note ha duettato sul palco con Bradley Cooper, regista e coprotagonista del film ‘A star is born’). Premiati insieme a Lady Gaga anche i suoi tre coautori, Mark Ronson, Anthony Rossomando e Andrew Wyatt.

CORTO – L’Oscar al miglior cortometraggio è assegnato a ‘Skin’ di Guy Nattiv e Jaime Ray Newman.

DOCUMENTARIO – Il riconoscimento per il miglior documentario va a ‘Free Solo’ di Elizabeth Chai Vasarhelyi e Jimmy Chin, che racconta l’eccezionale salita da parte di Alex Honnold della via Freerider su El Capitan (quasi mille metri di dislivello senza corda e senza protezioni).

CORTO DOCUMENTARIO – Nella categoria corto documentario trionfa invece ‘Period. End of Sentence’ di Rayka Zehtabchi e Melissa Bertonche

FILM STRANIERO – Il premio al miglior film straniero è per ‘Roma’ di Alfonso Cuaron (premiato anche per la fotografia oltre che per la regia).

SCENOGRAFIA – ‘Black Panther’, basato sul personaggio di Pantera Nera della Marvel Comics si aggiudica l’Oscar alla migliore scenografia, andato ad Hannah Beachler e al decoratore di set Jay Hart.

SONORO E MONTAGGIO – Premiato per montaggio e sonoro è ‘Bohemian Rhapsody’: John Warhurst e Nina Hartstone vincono per il miglior montaggio sonoro; Paul Massey, Tim Cavagin e John Casali per il suono; John Ottman per il montaggio.

MIGLIORI EFFETTI VISIVI – Nella categoria migliori effetti visivi portano a casa l’Oscar è Paul Lambert, Ian Hunter, Tristan Myles e J.D. Schwalm per ‘First man – Il primo uomo’.

TRUCCO – Per quanto riguarda la categoria make-up e trucco il riconoscimento va a Greg Cannom, Kate Biscoe e Patricia DeHaney, per il lavoro fatto nel film ‘Vice’ per trasformare Christian Bale in Dick Cheney ma anche Amy Adams nella moglie di Cheney, Lynne, e Sam Rockwell in Bush jr.

COSTUMI – I migliori costumi invece sono quelli di Ruth E. Carter per ‘Black Panther’ di Ryan Coogler, primo Oscar ai costumi per un’artista afroamericana.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.

Rispondi