SPETTACOLO
Vedi in Fullscreen

di Ilaria Floris
“Io adoro l’Italia, ho tantissimi amici italiani e so che nel vostro Paese sono ancora Richie, l’eroe di ‘Happy Days’, e che amate moltissimo e supportate tutti i miei film”. Così Ron Howard alla Festa del Cinema di Roma, dove ha presentato ‘Pavarotti’, la sua pellicola sul tenore scomparso. Il regista statunitense, sul red carpet dell’Auditorium, ha ammesso di amare moltissimo ogni parte dello Stivale soprattutto per alcuni, indiscutibili, elementi: “Adoro soprattutto il cibo, di qualunque parte d’Italia. Il cibo e la gente – ha rivelato Howard -. Quale cibo preferisco? Beh, sono americano: ovviamente la pasta”.

Il cineasta, che oltre ad essere stato attore è ora uno dei più importanti registi del pianeta (sono suoi ‘Apollo 13’, ‘Il codice Da Vinci’, ‘A Beautiful Mind’, solo per citarne alcuni) e un importante produttore, ha poi parlato di come vive la sua poliedricità: “Questo lavoro è eccitante e bellissimo sia se fai l’attore che il regista che il produttore – afferma -. Ogni progetto è entusiasmante”. E sul film, che sarà nelle sale il prossimo 28 ottobre, dice: “Nei Paesi in cui ‘Pavarotti’ è uscito sta andando benissimo, soprattutto al cinema, e questo mi rende orgoglioso perché noi l’abbiamo realizzato per il grande schermo. Quindi sono felicissimo di questo e di essere qui alla prima italiana”.

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.

Rispondi