Prima Pagina>Spettacolo>“Sono io Mark Caltagirone”, parla l’interprete del film di Ippoliti  
Spettacolo

“Sono io Mark Caltagirone”, parla l’interprete del film di Ippoliti  

SPETTACOLO
Sono io Mark Caltagirone, parla l'interprete del film di Ippoliti

Massimo Di Carlo (Foto AdnKronos)

“Interpretando qualcuno che non esiste, non ho dovuto seguire le linee guida di nessuno. E’ stato semplicissimo, perché ho vestito i panni di chi non esiste. Ecco perché sono stato solo me stesso, un cinquantenne che fa l’imprenditore edile. Ecco, per questo posso dire che in questo senso Mark Caltagirone sono io”. Massimo Di Carlo, che nel fanta-thriller di Gianni Ippoliti ‘Mark Caltagirone, una storia italiana’ interpreta appunto Mark, il presunto sposo in predicato di Pamela Prati, parla così nel corso della conferenza stampa che si sta svolgendo nel Palazzo dell’Informazione dell’Adnkronos, dove si è tenuta in anteprima la visione del trailer della pellicola che, con la regia di Ippoliti, racconta il caso del presunto matrimonio di Pamela Prati al centro delle cronache rosa degli ultimi tempi.

Massimo Di Carlo, in sostanza, poiché nella vita è un imprenditore ed ha la stessa età del Mark Caltagirone raccontato da Pamela Prati non ha fatto altro che interpretare se stesso. Diverso, invece, è il caso di Fabiana Latini che nel film di Ippoliti veste i panni di Pamela Prati: “In genere per interpretare una persona nota, si studia per circa tre settimane. Io sono arrivata a 7 mesi in cui ho visto tutte le trasmissioni in cui è stata ospite Pamela Prati”, dice .

RIPRODUZIONE RISERVATA © Copyright Adnkronos.

Rispondi