(ANSA) – PALERMO, 3 OTT – Il direttore amministrativo della Fondazione orchestra sinfonica siciliana, Massimo Provenza, ha messo in nota spese per l’ente un conto pagato in un ristorante romano di 699 euro. Oltre al cibo prelibato ha pagato tre bottiglie di vino 156 euro e tre bicchieri di distillato 15 euro l’uno. Il manager, che guadagna circa 3300 euro al mese, si è auto liquidato la somma con un ordine di pagamento firmato anche dal sovrintendente Antonio Marcellino e dal presidente Stefano Santoro protocollato l’11 settembre scorso. Qualcuno dalla Regione siciliana, che deve controllare la fondazione, ha fatto notare la fattura pesante – peraltro in un ente che non naviga nell’oro e che ha dovuto ricorrere a un prestito della Regione per coprire il buco di 7 mln – a Santoro. Il presidente ha disposto il rimborso della somma da parte di Provenza che è già avvenuto attraverso bonifico.

Rispondi