Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! Non si può scegliere il modo di morire. O il giorno. Si può soltanto decidere come vivere. Ora.John Baez

Allegri presenta Juve-Real: Una serata di gala. Cardiff ci ha insegnato molto

di Giulio Verde
"Nella finale abbiamo avuto troppa fretta, non succederà più". Mandzukic va in panchina. Zidane: "Queste due squadre vogliono sempre vincere e non si arrendono mai, hanno lo stesso Dna"
Allegri
Massimiliano Allegri, tecnico della Juventus (Ipa)

Massimiliano Allegri presenta la sfida di domani sera all'Allianz Arena come un evento speciale: "Sarà una serata di gala, la prima di due partite meravigliose contro una squadra che ha sempre partecipato alla Champions e che dal 2011 come minimo è arrivata in semifinale. Sappiamo di avere di fronte la favorita della Champions, ma dobbiamo avere l'ambizione di giocarcela alla pari e di poterla superare".

Il ricordo di Cardiff è difficile da cancellare. "Nel primo quarto d'ora del secondo tempo - ricorda il tecnico - abbiamo mollato un po' mentalmente e dopo il 3-1 siamo usciti dalla partita. Non deve capitare perché è un doppio confronto e dovremo cercare di prendere il passaggio del turno a Madrid. Dobbiamo trarre insegnamento da quella partita, perché sarebbe servita meno fretta e più serenità. Sotto questo aspetto siamo migliorati. Domani servirà una bella partita difensiva, lucida sotto l'aspetto tecnico e capire i diversi momenti, perché loro hanno grande tecnica in velocità, sono micidiali in campo aperto e dovremo essere attenti e fare straordinarie marcature preventive. Mi piacerebbe che la squadra giocasse come nel primo tempo di Cardiff, ma gestendo meglio la palla. I tifosi dovranno dare una mano, perché tutti devono essere orgogliosi di quanto fatto da questa squadra negli ultimi anni».

Formazione: Allegri annuncia che al posto di Pjanic giocheranno Marchisio o Bentancur mentre in difesa la scelta non è ancora stata fatta tra Rugani e Barzagli. "Mandzukic sta bene - aggiunge -, vedremo se sarà in campo dall'inizio, altrimenti potrà rappresentare un cambio importante a partita in corso perché può garantirci soluzioni diverse. Dybala? Domani farà una grande partita, perché sta bene fisicamente, mentalmente è sereno ed è cresciuto molto".

Il pericolo pubblico numero uno è ovviamente Cristiano Ronaldo. Allegri indica Chiellini"Eh, dovranno essere bravi loro. A Ronaldo vanno davvero fatti i complimenti, perché cambiare modo di giocare a 30, 31 anni non è semplice e lui ora sta facendo il centravanti in modo straordinario. Tutto il Real è straordinario, ha vinto 12 Coppe dei Campioni, ma la Juve non sarà da meno".

Molte domande a Zinedine Zidane sui suoi precedenti alla Juve. E sulle similitudini tra le due formazioni: "Credo che la squadra bianconera e il Real abbiano lo stesso dna - ha detto l'ex -: entrambe non si arrendono mai, giocano sempre fino all'ultimo minuto. E vogliono sempre vincere. È una caratteristica che le accomuna". E sul dibattito che riguarda la qualità del gioco bianconero, prende posizione: "Ho visto molte partite del campionato italiano e ovviamente tante della Juve e devo dire che è una squadra di qualità che ha un buon gioco".