Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! I due giorni più importanti della vita sono quello in cui sei nato e quello in cui capisci perchéMark Twain

Marquez ribatte: "Non ho colpito Rossi". Ma i social lo condannano

di Giulio Verde
Il pilota della Honda si difende dopo le accuse di Valentino per lo scontro che ha messo fuori gioco il Dottore nel Gp d'Argentina. "In carriera non ho mai preso di mira un altro pilota. Era una zona bagnata e non ho potuto evitare il contatto"
Marquez
Marc Marquez, 25 anni (Ipa)

Marc Marquez non sembra minimamente turbato dalle reazioni dell'opinione pubblica, oltre che di Valentino Rossi, dopo lo scontro in moto al Gp d'Argentina. "Non ho mirato nessuno - ha detto lo spagnolo dopo che Rossi lo aveva accusato di aver puntato la sua gamba - cercavo di recuperare e ho chiesto scusa. Il grande errore è stato con Aleix (Espargaro, anche lui vittima di un pericoloso contatto), con Valentino non ho fatto niente di folle: io ero all’interno". Il riferimento di Marquez è all'entrata sullo spagnolo dell'Aprilia qualche giro prima: in quel caso la direzione gara lo aveva costretto a restituire la posizione di gara al rivale.

Marquez cerca di fra passare via web la sua immagine di pilota secondo lui corretto: "Mai, nella mia carriera, ho colpito intenzionalmente un altro pilota. Questo incidente è stato conseguenza delle condizioni della pista: ho toccato una zona bagnata, bloccato l'anteriore e rilasciato i freni. Ho provato a girare e fatto il massimo sforzo per evitare il contatto. Quando è caduto mi sono subito scusato. È stato un incidente di gara come accaduto prima con Zarco e Dani, e poi con Petrucci e Aleix". Quindi riconosce: "È stata una domenica difficile".

Ma sui social tutti i commenti sono contro Marquez. E non solo dall'Italia ma da tutto il mondo, e non solo per l'episodio con Rossi ma per altri comportamenti dello spagnolo sempre irrispettoso verso i colleghi.