Prima Pagina>Sport>Basket, Eurolega: Milano dura metà gara, con l’Olympiacos arriva il primo ko
Sport

Basket, Eurolega: Milano dura metà gara, con l’Olympiacos arriva il primo ko

ATENE – Si ferma a 13 la striscia di vittorie consecutive di Milano tra campionato e coppe. L’Olimpia cade 86-75 in casa dell’Olympiacos nella terza giornata della regular season di Eurolega, incassando il primo ko nella massima competizione continentale dopo i successi contro Bayern Monaco e Villeurbanne. Gli uomini di Messina mostrano la giusta intensità nella prima metà di gara, poi crollano nella ripresa sotto i colpi

Advertisements
di Sloukas (doppia doppia con 17 punti e 11 assist) e compagni. Al rientro dall’intervallo i greci sfoggiano maggiore presenza a rimbalzo (34-29 il computo totale), riescono a sporcare efficacemente le trame offensive dell’Armani e aggiustano la mira anche nel tiro dalla distanza. All’Olimpia non bastano i 18 punti di Rodriguez e i 16 di un Roll che è l’ultimo ad arrendersi.
 
Come nelle attese, la gara si rivela molto fisica e spigolosa fin dalle battute iniziali. Il primo quarto, caratterizzato da tanti errori e numerose palle perse, scorre via sui binari dell’equilibrio. A far pendere l’ago della bilancia leggermente in favore di Milano (18-21) sono le migliori percentuali nel tiro da tre (3/5 dall’arco per l’Olimpia) e i più frequenti viaggi in lunetta per gli uomini di coach Messina, che costringono spesso al fallo gli avversari. Nel secondo periodo Bartzokas manda sul parquet Spanoulis e i rossi del Pireo piazzano subito un break di 5-0 (23-21). L’Armani, però, resta sempre in partita e ribatte colpo su colpo, trovando nel finale una fiammata che vale il massimo vantaggio (34-42), propiziato da un ispiratissimo Rodriguez (15 punti all’intervallo lungo). Prima del rientro negli spogliatoi ci pensa Printezis ad alleggerire il passivo con il canestro del 36-42 che chiude la seconda frazione.

Advertisements

<<La cronaca della partita>>

Al ritorno sul parquet l’Olimpia sembra in controllo del match e, approfittando di un tecnico a Papanikolaou, scappa sul +8 (40-48). Il fallo fischiato all’ala piccola greca, però, scuote i padroni di casa che con un parziale di 9-0 firmano il sorpasso (49-48). L’Olympiacos prende sempre più coraggio, non concede tiri facili a Milano e mostra maggiore fisicità sotto le plance. Il terzo periodo vede gli uomini di Bartzokas avanti 63-58 e il divario si allarga a inizio ultimo quarto, grazie a una grandinata di triple con la quale i rossi del Pireo raggiungono la doppia cifra di vantaggio a meno di cinque minuti dalla sirena (76-65). Harrison e Sloukas sono incontenibili e neppure la verve di Roll riesce a tenere a galla l’Armani. L’Olympiacos continua a trovare con regolarità la via del canestro, senza mai permettere a Milano di rifarsi davvero sotto. La prima settimana con il doppio impegno europeo consentirà a Datome e compagni di cercare il riscatto già venerdì, nella sfida al Forum contro il Real Madrid.
 

Fonte www.repubblica.it

Rispondi