Prima Pagina>Sport>Ciclismo, Cassani sceglie i 10 per i Mondiali. A van der Breggen il Giro rosa
Sport

Ciclismo, Cassani sceglie i 10 per i Mondiali. A van der Breggen il Giro rosa

ROMA – Ora l’operazione Imola può definirsi ufficialmente iniziata. Il ct Davide Cassani ha comunicato i 10 azzurri che andranno ai Mondiali di Imola (8 titolari + 2 riserve). Escono dalla lista Davide Formolo, reduce dall’infortunio al Tour, Sonny Colbrelli e Gianni Moscon. “Come sempre è difficile – ha commentato il tecnico azzurro – e dispiace lasciare a casa atleti che hanno sempre dimostrato un grande attaccamento

Advertisements
alla Maglia Azzurra, ma ci sono momenti in cui bisogna fare delle scelte e queste non possono che prescindere da fattori contingenti. Ringrazio, comunque, Sonny, Davide e Gianni per l’impegno dimostrato e per la sincerità con la quale ci siamo confrontati in questi giorni”.

Advertisements

Ecco la lista degli azzurri per la prova in linea: Andrea Bagioli (Deceuninck-Quick Step), Alberto Bettiol (EF Pro Cycling), Gianluca Brambilla (Trek-Segafredo), Damiano Caruso (Bahrain-McLaren), Nicola Conci (Trek-Segafredo), Matteo Fabbro (Bora-Hansgrohe), Fausto Masnada (Deceuninck-Quick Step), Vincenzo Nibali (Trek-Segafredo), Diego Ulissi (UAE Team Emirates) e Giovanni Visconti (Vini Zabù KTM). Nella prova a cronometro, invece, gareggeranno Edoardo Affini (Mitchelton-Scott) e Filippo Ganna (Team Ineos).

Cassani prima di diramare la lista ha atteso la conclusione del Giro dell’Appennino. La vittoria è andata al britannico della Ineos, Ethan Hayter, 22 anni compiuti venerdì. L’arrivo a Genova nella centralissima via XX Settembre con arrivo in leggera salita: Hayter ha regolato in volata un gruppo ristretto precedendo, dopo 191 km, Alessandro Covi e Robert Stannard.

Chiudiamo con il Giro d’Italia donne, vinto dall’olandese Anna Van der Breggen. L’ultima frazione, 109,5 km, disputata con partenza e arrivo a Motta Montecorvino (Foggia), non ha cambiato nella classifica generale. A imporsi sulle rampe di Motta Montecorvino è stata la francese Evita Muzic, all’attacco da diversi chilometri, che ha preceduto la neozelandese Niamh Fisher-Black e l’altra francese Juliette Labous.

Fonte www.repubblica.it

Rispondi