Prima Pagina>Sport>De Minaur il maratoneta, è show con Shapovalov
Sport

De Minaur il maratoneta, è show con Shapovalov

Accenna un balletto, poi si toglie il cappello e libera un lungo urlo d’orgoglio e di gioia. Alex De Minaur la dura e la vince, ancora in rimonta, contro Denis Shapovalov. Chiude 6-7 6-4 6-2 e completa il successo dei padroni di casa dell’Australia contro il Canada. John Millman, l’inatteso eroe di casa, a Brisbane dove è nato 30 anni fa, sostituisce Nick Kyrgios che ha un dolore alla schiena e batte 6-4 6-2 Felix Auger-Aliassime. Se la Germania dovesse centrare la vittoria contro la Grecia, l’Australia sarebbe prima nel girone e qualificata per i quarti.
“E’ sempre difficile entrare in campo senza preavviso, da sostituto, ma è più facile se capita a Brisbane, dove sei di casa, dove conosci bene il campo e sai che avrai un grande supporto dal pubblico” ha detto l’australiano, sconfitto dal teenager canadese nell’unico precedente, la scorsa estate negli ottavi a Lione sulla terra rossa.

La vittoria è una sorta di personale rivincita per Millman, che si era sentito responsabile della sconfitta dell’Australia contro il Canada nei quarti di Coppa Davis a novembre. Anche in quel caso ha giocato al posto di Kyrgios, ma ha incontrato la rivelazione delle finali di Madrid, Vasek Pospisil, che si è imposto 7-6 6-4.

Millman, costretto a salvare tre palle break di fila nel primo game di servizio, subisce il primo break nel secondo. Ma da sotto 1-3, per l’australiano inizia una nuova partita. Piazza due break di fila, grazie a una serie di nove punti di fila regge gli scambi lunghi, prende il comando del gioco e chiude il primo set con un ace. Due break decidono il secondo set e portano avanti l’Australia prima del big match Shapovalov-De Minaur.
Non si ferma la Bulgaria, che supera anche la Moldova nel gruppo C a Sydney. Dopo il successo sulla Gran Bretagna, in un match terminato alle 2.47 ora locale con un Jamie urray piuttosto infastidito, Dimitrov guida la nazionale da capitano e numero 1 al secondo successo in ATP Cup. Stavolta bastano i due singolari per definire l’esito del confronto, anche se il doppio si gioca comunque perché il numero di singoli incontri vinti è il primo parametro considerato in caso di arrivo a pari punti nel girone.

Dimitrov, che ha giocato singolare e doppio contro i britannici, domina Radu Albot 6-2 6-3 vincendo l’86% di punti con la prima. Il campione delle ATP Finals 2017 è a Sydney anche come capitano della Bulgaria. “Devo credere non solo in me stesso, ma anche nei giocatori che sono con me” ha detto. “Il mio obiettivo era creare una squadra. Volevo fare in modo che, allenandoci insieme, i miei compagni potessero imparare qualcosa da me. Sapevo che, in questo modo, avremmo avuto una grande opportunità”.
Dimitar Kuzmanov, numero 423 del mondo, ha imparato. In una sfida come solo le competizioni a squadre possono offrire nel circuito maggiore, ha sconfitto il numero 818 Alexander Cozbinov 6-1 7-5. Nell’intervista a caldo dopo la partita, confessa il 26enne, ha completamente dimenticato di aver appena ottenuto la sua prima vittoria ATP in carriera. Cozbinov, già capace di portare al terzo set Steve Darcis, gioca un tennis costantemente aggressivo e recupera da 0-4 nel secondo set. Il bulgaro, che manca tre match point al servizio sul 5-4 (sale 40-0 ma subisce il break), costruisce il punto con pazienza, usa il rovescio slice per rallentare il ritmo e allontanare l’avversario, che commette qualche errore di troppo quando lo scambio si allunga. Kuzmanov firma il break del 6-5 e al quinto match point può esultare baciando la bandiera bulgara sulla maglia.
 

Atp Cup 2019 – Risultati

Girone A

Francia – Cile 2-1

Paire (Fra) b. Jarry 6-7(7) 6-3 6-3; Monfils (Fra) b. Garin 6-3 7-5; Garin/Jarry (Cile) b. Mahut/Roger/Vasselin 7-5 6-2

Serbia – Sudafrica 3-0

Lajovic b. Harris 3-6 7-6(4) 6-3; Djokovic b. Anderson 7-6(5) 7-6(6); Cacic/Troicki b. Klaasen/Roelofse 6-3 6-2

Sudafrica – Cile

Serbia – Francia

Serbia – Cile

Francia – Sudafrica


Girone B

Giappone – Uruguay 3-0

Soeda b. M. Cuevas 6-1 6-3; Nishioka b. P. Cuevas 6-0 6-1; Matsui/McLachlan b. Behar/P.Cuevas 7-6(5) 6-4

Spagna – Georgia 3-0

Bautista Agut b. Metreveli 6-0 6-0; Nadal b. Basilashvili 6-3 7-5; Carreno Busta/F.Lopez b. Bakshi/Tsivadze 6-3 6-4

Giappone – Georgia

Spagna – Uruguay

Spagna – Giappone

Georgia – Uruguay


Girone C

Belgio – Moldavia 3-0

Darcis b. Cozbinov 6-4 6-7(4) 7-5; Goffin b. Albot 6-4 6-1; Giille/Vliegen b. Albot Cozbinov 6-7(5) 7-6(4) 11-9

Bulgaria – Gran Bretagna 2-1

Norrie (Gb) b. Kuzmanov 6-2 3-6 6-2; Dimitrov (Bul) b. Evans 2-6 6-4 6-1; Dimitrov /Lazarov b. J.Murray/Salisbury 7-6(5) 6-7(2) 11-9

Bulgaria – Moldavia 2-1

Kuzmanov (B) b. Cozbinov 6-1 7-5; Dimitrov (B) b. Albot 6-2 6-3; Albot/Cozbinov (M) b. Dimitrov/Lazarov 6-4 7-6(6)

Belgio – Gran Bretagna

Gran Bretagna – Moldavia

Belgio – Bulgaria


Girone D

Norvegia – Usa 2-1

Fritz (Usa) b. Durasovic 6-2 6-2; Ruud (Nor) b. Isner 6-7(3) 7-6(10) 7-5; Durasovi/Ruud b. Krajicek/Ram 4-6 6-3 10-5

Russia – Italia 3-0

Khachanov b. Travaglia 7-5 6-3; Medvedev b. Fognini 1-6 6-1 6-3; Khachanov/Medvedev b. Lorenzi/Bolelli 6-4 6-3

Italia – Norvegia

Travaglia (I) b. Durasovic 6-1 6-1; Ruud (N) b. Fognini 6-2 6-2

Russia – Stati Uniti

Russia – Norvegia

Italia – Stati Uniti


Girone E

Argentina – Polonia 2-1

Pella (Arg) b. Majchrzak 6-2 2-6 6-2; Hurkacz (Pol) b. Schwartzman 4-6 6-2 6-3; M. Gonzalez/Molteni (Arg) b. Hurkacz/Kubot 6-2 6-4

Croazia – Austria 3-0

Cilic b. Novak 6-7(4) 6-4 6-4; Coric b. Thiem 7-6(4) 2-6 6-3; Dodig/Mektic b. J.Melzer/Marach 7-6(4) 6-2

Croazia – Polonia

Austria – Argentina

Austria – Polonia

Croazia – Argentina


Girone F

Australia – Germania 3-0

Kyrgios b. Struff 6-4 7-6(1); De Minaur b. A. Zverev 4-6 7-6(3) 6-2 Guccione/Peers b. Krawietz/Mies 6-3 6-4

Canada – Grecia 3-0

Auger Aliassime b. Pervolarakis 6-1 6-3; Shapovalov b. Tsitsipas 7-6(6) 7-6(4); Auger Aliassime/Shapovalov b. Pervolarakis/Tsitsipas 6-3 6-2

Australia-Canada

Millman (A) b. Auger-Aliassime 6-4 6-2; de Minaur (A) b. Shapovalov 6-7(6) 6-4 6-2

Germania – Grecia

Germania – Canada

Australia – Grecia

Rispondi