Prima Pagina>Sport>“Dovi” show: duello mozzafiato con Marquez e vittoria all’ultima curva. Video
Sport

“Dovi” show: duello mozzafiato con Marquez e vittoria all’ultima curva. Video

Andrea Dovizioso

(KIKA) – SACHSENRING – La nona tappa del motomondiale è stata vinta da Marc Marquez, che dalle libere alla gara ha dominato in lungo e in largo, facendo il vuoto alle sue spalle.

Il centauro spagnolo ha messo in fila dietro di sé Folger e Pedrosa, solo quinto Valentino Rossi. “Non si può essere contenti per un quinto posto , ma per come è andato questo weekend e stamattina posso dire che abbiamo preso il meglio che si potesse fare perché la gara non è stata male. Abbiamo sofferto tanto e alla fine essere tra i primi 5 è buono. Mi è spiaciuto non poter lottare con Viñales, ma lui aveva due decimini di passo meglio di me. Abbiamo lavorato tanto nelle prove abbiamo pure avuto un po’ di sfortuna con due rotture della moto nuova. Poi in gara la gomma media è stato un azzardo che ha pagato”.

Il pilota di Tavullia ha poi concluso: “È stata tiratissima, tutta col coltello tra i denti, non ho nemmeno tolto la visierina. Alla fine ho dato tutto, sono a 10 punti dalla vetta ma siamo tutti li, è tutta da giocare, anche se Marquez mi ha sorpassato. Forse se ieri avessi avuto almeno la possibilità di fare un giro con la dura raggiungendo la seconda fila, penso che con Pedrosa ci sarei potuto stare”.

Andrea Dovizioso

(KIKA) – SPIELBERG – Marc Marquez ha messo subito le cose in chiaro nelle libere 3 che precedono le qualifiche del Gran Premio d’Austria. Lo spagnolo della Honda ha inflitto oltre quattro decimi a Johann Zarco. Terzo tempo per la Suzuki di Andrea Iannone, più lento di 484 millesimi, quarto Jorge Lorenzo su Ducati (+0″509) mentre Valentino Rossi, con la sua Yamaha, è quinto a 0″536. Sedicesimo crono per l’altra Desmosedici di Andrea Dovizioso a cui però basta il tempo delle libere 2 (+0″587) per piazzarsi sesto e andare direttamente al Q2. Alle sue spalle Maverick Vinales a quasi sei decimi da Marquez. Le buone notizie, per l’Italia, arrivano soprattutto da Iannone che finalmente riesce a saltare il Q1, accedendo direttamente al Q2. Dovrà passare dal Q1, invece, Danilo Petrucci.

Domani l’appuntamento con la gara sul Red Bull Ring, dove la Ducati è data per favorita. Campione del mondo permettendo.

Andrea Dovizioso

(KIKA) – REGNO UNITO – A poche ore dal via al Gran Premio del Regno Unito, si è concluso il warm-up della Moto Gp sul circuito di Silverstone, dove sta per essere disputato il dodicesimo appuntamento del mondiale 2017.

È stato Andrea Iannone il pilota più veloce in 2:01, precedendo di appena 9 millesimi Marc Marquez. In terza posizione troviamo l’Honda del team LCR di Cal Crutchlow davanti alla Yamaha di Maverick Vinales e Valentino Rossi. Sesto tempo per Johann Zarco, settima l’Aprilia con Aleix Espargaro. Ducati in leggera difficoltà con Dovizioso solamente ottavo e completano la top ten la seconda Suzuki di Alex Rins e l’altra Desmosedici ufficiale di Jorge Lorenzo.

Durante il warm-up, Jonas Folger è stato protagonista di un brutto incidente: il tedesco avrebbe riportato una leggera commozione cerebrale e potrebbe prendere il via.

Andrea Dovizioso

(KIKA) – AUSTRIA – Marc Marquez ha conquistato la pole position, la settantesima della sua carriera, nel circuito di Spielberg, solo quarto Valentino Rossi.

“Non possiamo essere molto contenti, il 4° posto può anche andare bene, ma mi aspettavo un tempo più basso. Dobbiamo intervenire sull’assetto per far lavorare meglio la moto nella ricerca del grip e poi sarà decisiva la scelta della gomma in chiave gara. È stata una giornata piuttosto buona, abbiamo trovato un buon bilanciamento e un buon passo. Il mio potenziale poteva essere da prima fila, ma la seconda gomma aveva poco grip, ho provato a spingere ma non ce la facevo. Sono stato veloce, sia con la media, sia con la dura, mi aspettavo di più in qualifica, ma come passo non siamo lontani: siamo tutti molto vicini. Tutte e tre le opzioni della gomma sono spendibili per la gara”.

Andrea Dovizioso

(KIKA) – REGNO UNITO – A poche ore dal via al Gran Premio del Regno Unito, si è concluso il warm-up della Moto Gp sul circuito di Silverstone, dove sta per essere disputato il dodicesimo appuntamento del mondiale 2017.

È stato Andrea Iannone il pilota più veloce in 2:01, precedendo di appena 9 millesimi Marc Marquez. In terza posizione troviamo l’Honda del team LCR di Cal Crutchlow davanti alla Yamaha di Maverick Vinales e Valentino Rossi. Sesto tempo per Johann Zarco, settima l’Aprilia con Aleix Espargaro. Ducati in leggera difficoltà con Dovizioso solamente ottavo e completano la top ten la seconda Suzuki di Alex Rins e l’altra Desmosedici ufficiale di Jorge Lorenzo.

Durante il warm-up, Jonas Folger è stato protagonista di un brutto incidente: il tedesco avrebbe riportato una leggera commozione cerebrale e potrebbe prendere il via.

Andrea Dovizioso

(KIKA) – MISANO – Maverick Vinales partirà dalla pole position nel gran premio di Misano, ma subito dietro le sue spalle ci saranno il capo classifica Dovizioso e Marc Marquez.

“Giornata di alti e bassi, non saprei dire bene cosa sia successo, ma credo che per la gara siamo a posto: in qualifica mi sono trovato bene, con ottime sensazioni, e dico che ci siamo. Adesso va solo capito cosa vuol fare per la gara il meteo”, le parole del centauro forlivese della Ducati.

Ovviamente entusiasta Vinales: “Sono andato bene già dalle Libere3, sapevo che pole era possibile e il team ha lavorato bene. Sono stato pure constante sul passo nelle Libere4, anche con la gomma dura, e quindi mi sono solo detto di guidare come so fare perché la moto c’era. Abbiamo fatto dei passi nella direzione corretta, migliorando sull’elettronica, dove abbiamo ancora margine, e nel telaio che mi dà più fiducia”

Andrea Dovizioso

(KIKA) – MISANO – Maverick Vinales partirà dalla pole position nel gran premio di Misano, ma subito dietro le sue spalle ci saranno il capo classifica Dovizioso e Marc Marquez.

“Giornata di alti e bassi, non saprei dire bene cosa sia successo, ma credo che per la gara siamo a posto: in qualifica mi sono trovato bene, con ottime sensazioni, e dico che ci siamo. Adesso va solo capito cosa vuol fare per la gara il meteo”, le parole del centauro forlivese della Ducati.

Ovviamente entusiasta Vinales: “Sono andato bene già dalle Libere3, sapevo che pole era possibile e il team ha lavorato bene. Sono stato pure constante sul passo nelle Libere4, anche con la gomma dura, e quindi mi sono solo detto di guidare come so fare perché la moto c’era. Abbiamo fatto dei passi nella direzione corretta, migliorando sull’elettronica, dove abbiamo ancora margine, e nel telaio che mi dà più fiducia”

Andrea Dovizioso

(KIKA) – MISANO – Marc Marquez vince in volata contro Danilo Petrucci, lascia alle spalle anche il capo classifica Andrea Dovizioso e conquista il primo posto sul circuito di Misano.

Per il pilota spagnolo adesso i punti in classifica sono gli stessi del centauro Ducati, una lotta che nelle previsioni si protrarrà fino alla fine del campionato: “All’ultimo giro non sapevo bene cosa fare, ho cercato di controllare per tutta la gara, potevo andare più veloce, avevo qualcosa in più, ma dopo la caduta nel warm up non volevo rischiare troppo. Mi sono detto di essere più paziente. Una volta creato il vantaggio su Dovi, forse mi poteva bastare il 2° , ma all’ultimo giro mi sono detto che 5 punti in più potevano fare comodo e ho affondato. È stato un attacco alla morte su Petrucci ed è andata bene, ora dobbiamo continuare a spingere”. Le parole di Marquez al termine della gara.

Prudente e soddisfatto anche Dovizioso: “Per stare con Marc e Danilo avrei rischiato lo zero, bravi loro che hanno spinto, non potevo fare zero”.

Andrea Dovizioso

(KIKA) – MISANO – Maverick Vinales partirà dalla pole position nel gran premio di Misano, ma subito dietro le sue spalle ci saranno il capo classifica Dovizioso e Marc Marquez.

“Giornata di alti e bassi, non saprei dire bene cosa sia successo, ma credo che per la gara siamo a posto: in qualifica mi sono trovato bene, con ottime sensazioni, e dico che ci siamo. Adesso va solo capito cosa vuol fare per la gara il meteo”, le parole del centauro forlivese della Ducati.

Ovviamente entusiasta Vinales: “Sono andato bene già dalle Libere3, sapevo che pole era possibile e il team ha lavorato bene. Sono stato pure constante sul passo nelle Libere4, anche con la gomma dura, e quindi mi sono solo detto di guidare come so fare perché la moto c’era. Abbiamo fatto dei passi nella direzione corretta, migliorando sull’elettronica, dove abbiamo ancora margine, e nel telaio che mi dà più fiducia”

Andrea Dovizioso

(KIKA) – MISANO – Marc Marquez vince in volata contro Danilo Petrucci, lascia alle spalle anche il capo classifica Andrea Dovizioso e conquista il primo posto sul circuito di Misano.

Per il pilota spagnolo adesso i punti in classifica sono gli stessi del centauro Ducati, una lotta che nelle previsioni si protrarrà fino alla fine del campionato: “All’ultimo giro non sapevo bene cosa fare, ho cercato di controllare per tutta la gara, potevo andare più veloce, avevo qualcosa in più, ma dopo la caduta nel warm up non volevo rischiare troppo. Mi sono detto di essere più paziente. Una volta creato il vantaggio su Dovi, forse mi poteva bastare il 2° , ma all’ultimo giro mi sono detto che 5 punti in più potevano fare comodo e ho affondato. È stato un attacco alla morte su Petrucci ed è andata bene, ora dobbiamo continuare a spingere”. Le parole di Marquez al termine della gara.

Prudente e soddisfatto anche Dovizioso: “Per stare con Marc e Danilo avrei rischiato lo zero, bravi loro che hanno spinto, non potevo fare zero”.

Andrea Dovizioso

(KIKA) – MISANO – Marc Marquez vince in volata contro Danilo Petrucci, lascia alle spalle anche il capo classifica Andrea Dovizioso e conquista il primo posto sul circuito di Misano.

Per il pilota spagnolo adesso i punti in classifica sono gli stessi del centauro Ducati, una lotta che nelle previsioni si protrarrà fino alla fine del campionato: “All’ultimo giro non sapevo bene cosa fare, ho cercato di controllare per tutta la gara, potevo andare più veloce, avevo qualcosa in più, ma dopo la caduta nel warm up non volevo rischiare troppo. Mi sono detto di essere più paziente. Una volta creato il vantaggio su Dovi, forse mi poteva bastare il 2° , ma all’ultimo giro mi sono detto che 5 punti in più potevano fare comodo e ho affondato. È stato un attacco alla morte su Petrucci ed è andata bene, ora dobbiamo continuare a spingere”. Le parole di Marquez al termine della gara.

Prudente e soddisfatto anche Dovizioso: “Per stare con Marc e Danilo avrei rischiato lo zero, bravi loro che hanno spinto, non potevo fare zero”.

Andrea Dovizioso

(KIKA) – MISANO – Marc Marquez vince in volata contro Danilo Petrucci, lascia alle spalle anche il capo classifica Andrea Dovizioso e conquista il primo posto sul circuito di Misano.

Per il pilota spagnolo adesso i punti in classifica sono gli stessi del centauro Ducati, una lotta che nelle previsioni si protrarrà fino alla fine del campionato: “All’ultimo giro non sapevo bene cosa fare, ho cercato di controllare per tutta la gara, potevo andare più veloce, avevo qualcosa in più, ma dopo la caduta nel warm up non volevo rischiare troppo. Mi sono detto di essere più paziente. Una volta creato il vantaggio su Dovi, forse mi poteva bastare il 2° , ma all’ultimo giro mi sono detto che 5 punti in più potevano fare comodo e ho affondato. È stato un attacco alla morte su Petrucci ed è andata bene, ora dobbiamo continuare a spingere”. Le parole di Marquez al termine della gara.

Prudente e soddisfatto anche Dovizioso: “Per stare con Marc e Danilo avrei rischiato lo zero, bravi loro che hanno spinto, non potevo fare zero”.

Rispondi