Prima Pagina>Sport>Il calcio ricorda Yara e il “Mondo”
Sport

Il calcio ricorda Yara e il “Mondo”

Sedici formazioni giovanili si sfideranno al Centro sportivo Valbrembo nella quarta edizione del Trofeo “La passione di Yara”. Saranno ricordati Yara Gamirasio la giovane uccisa ed Emiliano Mondonico il “Mondo” volto noto del calcio nazionale

Sono sedici le formazioni giovanili che
si sfideranno al Centro sportivo di Valbrembo (Bg) domenica 9
settembre nella quarta edizione del Trofeo di calcio a sette ‘La
Passione di Yara’.
La competizione, dedicata alla categoria dei ‘Pulcini’, e’ stata
presentata dall’assessore regionale allo Sport e Giovani,
Martina Cambiaghi, nella conferenza stampa convocata a Palazzo
Pirelli.

La manifestazione, patrocinata da Regione Lombardia, Comune di
Valbrembo, Coni e Tuttosport, e’ organizzata dal Paladina Calcio
e dall’Accademia Calcio di Valbrembo in collaborazione con
l’associazione ‘La Passione di Yara’, in memoria di Yara
Gambirasio la giovane tredicenne di Brembate di Sopra (Bg).

Nata come rete solidale di volontari e professionisti per
sostenere i talenti dei minori, l’associazione vuole essere un
piccolo strumento per supportare le passioni sportive,
artistiche e culturali di adolescenti e giovani.

NO ALLA VIOLENZA – “Lo sport contro ogni forma di violenza. La
quarta edizione del trofeo per i giovanissimi organizzato
dall’associazione ‘La Passione di Yara’, e’ il miglior modo per
trasmettere i veri valori dello sport e per combattere ogni
forma di violenza – ha spiegato Martina Cambiaghi, assessore
allo Sport e Giovani di Regione Lombardia -. E’ importante che
questo torneo di calcio porti il nome di Yara Gambirasio, per
trasmettere la ‘passione’ per lo sport che Yara ha sempre
nutrito, con entusiasmo e dedizione”.

ASSOCIAZIONE YARA AL FIANCO DEI GIOVANI – “Ho voluto sostenere
quest’iniziativa sportiva perche’ sono convinta che
l’associazione ‘La passione di Yara’ abbia un importante ruolo
per i giovani. La mission e’ quella di sostenere i sorrisi e gli
sforzi di tanti giovani atleti che, senza un intervento esterno,
si troverebbero costretti ad abbandonare i propri sogni”. “Il
sodalizio – ha spiegato l’assessore Cambiaghi – affianca gli
adolescenti perchè rappresentano la chiave per costruire la
speranza in un futuro migliore, supportandoli sia con un aiuto
economico sia con un sostegno educativo e sociale”.

Oltre all’assessore allo Sport e Giovani di Regione Lombardia,
Martina Cambiaghi, alla conferenza stampa sono intervenuti
Giovanni Malanchini, consigliere regionale e segretario
dell’Ufficio Presidenza del Consiglio, Walter Mazzoleni
presidente dell’Accademia Calcio e tra gli organizzatori, Clara
Mondonico testimonial del torneo e figlia del noto allenatore di
calcio Emiliano Mondonico. All’evento hanno preso parte anche
Angelo Dossi e Fulvio Gambirasio consiglieri de ‘La Passione di
Yara’.

Al torneo prenderanno parte 16 formazioni lombarde: Accademia
Calcio (Valbrembo), Accademia Isola Bergamasca (Pontisola),
Albinoleffe, Atalanta, Caratese, Chievo Verona, Cittadella,
Cremonese, Inter, Juventus, Novara, Olginatese, Parma, Renate,
Torino, Virescit.

Il Trofeo ‘La passione di Yara’ prevede un ricco calendario di
iniziative. Già da venerdì 7, il torneo entrerà nel vivo delle
fasi preliminari con il Torneo Provinciale Pulcini 2008 che
decreterà il passaggio della squadra vincente al torneo
nazionale di domenica 9. Sempre venerdì, si svolgerà alle 17
l’inaugurazione ufficiale della manifestazione alla presenza di
autorità, ospiti e rappresentanti delle squadre partecipanti. Le
iniziative collaterali si concluderanno sabato 8 settembre con
la 1° edizione del Torneo Quadrangolare alla memoria di Emiliano
Mondonico che vedrà, al Centro Sportivo di Valbrembo, la
partecipazione di quattro squadre, formate da tifosi, dirigenti
ed ex giocatori, di Atalanta, Torino, Fiorentina e Albinoleffe.

emiliano mondonico

 

Rispondi