Prima Pagina>Sport>Juventus, affare fatto per Chiesa: lunedì le visite mediche
Sport

Juventus, affare fatto per Chiesa: lunedì le visite mediche

TORINO – Federico Chiesa sosterrà le visite mediche con la Juventus nell’ultimo giorno della sessione di mercato estiva, chiudendo di fatto una delle trattative più lunghe del mercato. La lunga trattativa portata avanti da Paratici si è conclusa nella tarda serata di domenica, quando l’affare si è sbloccato grazie al prestito di Douglas Costa al Bayern Monaco. Un risparmio di circa 12 milioni per la

Advertisements
Juventus, e un posto liberato in attacco, ai quali si dovrebbe aggiungere anche la cessione di De Sciglio al Lione, che la società bianconera reinvestirà immediatamente nell’operazione per assicurarsi l’esterno della Fiorentina.

Advertisements

La formula è il prestito biennale con diritto di riscatto, che scatterà automaticamente al verificarsi di una delle tre condizioni a contratto: la qualificazione in Champions della Juventus, il 60% di partite giocate da Chiesa per almeno 30′ oppure 10 gol e 10 assist per il giovane esterno. Un affare per 60 milioni complessivi: 2 milioni per il primo anno di prestito, 8 milioni per il secondo e riscatto fissato a 40 milioni, con ulteriori 10 milioni di bonus in caso di riscatto. Trattativa che si concluderà nell’ultimo giorno di mercato ma che prima dovrà passare attraverso il rinnovo del contratto con la Fiorentina, in scadenza nel 2022 e che, se non venisse rinnovato, potrebbe far ritrovare Chiesa svincolato alla fine del secondo anno, quando scatterebbe il riscatto. “Chiesa? Ho sempre sostenuto che i miei sono i migliori giocatori a disposizione – ha dribblato la questione il presidente bianconero Agnelli -. Non mi occupo di mercato, chiedete a Paratici”. Da domani, dopo le visite al J Medical, anche il giudizio su Chiesa cambierà.

Fonte www.repubblica.it

Rispondi