Juventus, per Pirlo e Ronaldo accoglienze da star. “Il primo giorno è andato alla grande”

TORINO – Un’attesa durata una giornata intera, iniziata con le visite mediche della mattina al J Medical, proseguita con la processione al cancello della Continassa nel pomeriggio e conclusa con l’allenamento, il primo della stagione, nel tardo pomeriggio. La caccia al decimo scudetto e alla Champions è iniziata diciassette giorni dopo l’ultima partita della stagione, il capolinea europeo che è costato il posto a Sarri. Tutto ormai alle spalle, travolto dall’entusiasmo del ritorno di Pirlo, accolto questa mattina dal presidente Agnelli e “scortato” dal suo staff tecnico. Al loro arrivo al J Medical l’accoglienza è stata simile in tutto e per tutto a quella dei grandi acquisti che scaldano il cuore dei tifosi: una cinquantina di tifosi hanno chiesto e ottenuto selfie e autografi da Pirlo, Tudor e Baronio, per poi ritrovarseli nuovamente fuori dal centro mendico bianconero dopo la conclusione delle visite mediche. Lo stesso iter a cui sono stati sottoposti Romero, Perin, Kulusevski e Ramsey. 

L’allenamento

Poco dopo le 14 l’attenzione si è spostata dal J Medical al cancello grigio della Continassa: con il passare delle ore si è passati dalla decina di tifosi che hanno accolto Khedira e Higuain, arrivati a bordo delle loro auto e passati quasi inosservati. Entrambi sono ormai vicini all’addio, anche se resta da trovare l’intesa economica per alleggerire la Juventus da due stipendi corposi. Con il passare dei minuti è cresciuta la presenza di tifosi: da Bonucci a Cuadrado e Douglas Costa, passando per Szczesny, giunto alla Continassa con un furgone proveniente direttamente da Caselle. Alle 16.36 è arrivato Ronaldo, accolto dall’ovazione del centinaio di tifosi radunato davanti all’ingresso: la faccia dell’attaccante portoghese era quella tipica di chi è stato costretto ad interrompere le vacanze per tornare a lavoro. Prima di spazzare via il malumore con un sorriso ai suoi tifosi e dare il via alla sua terza stagione sotto la Mole. L’ultimo a varcare il cancello, alle 17:03, è stato Arthur Melo, seduto dal lato del passeggero per esigenza, visto il ritiro della patente dopo l’incidente in Spagna: il primo giorno in bianconero per quello che, nei piani di Pirlo, sarà uno dei punti di riferimento della squadra. 

Pirlo: “Il primo giorno è andato alla grande”

 “Il primo giorno è andato alla grande. Abbiamo cominciato bene e speriamo di proseguire ancora meglio”. Così Andrea Pirlo, con un breve video su Twitter commenta così il suo primo giorno come allenatore della Juventus.

Fonte www.repubblica.it

Exit mobile version