Prima Pagina>Sport>L’arbitro richiama il rugbista che simula: “Tra 15 giorni qui c’è una partita di calcio”
Sport

L’arbitro richiama il rugbista che simula: “Tra 15 giorni qui c’è una partita di calcio”

 

L’ormai mitico arbitro gallese Nigel Owens ne ha fatto un’altra: al St. James Park di Newcastle, durante Scozia-Sudafrica, match valido per i Mondiali di rugby in corso in Inghilterra e Galles, richiama lo scozzese Stuart Hogg, protagonista di una smaccata simulazione: «Se vuoi giocare a questo modo, hai sbagliato sport. Torna tra 15 giorni, qui giocheranno a calcio».

Qualche anno fa il simpatico Owens riprese Tobias Botes, mediano del Benetton, per le proteste eccessive: «La prossima volta che ti sento urlare finisci fuori – gli disse – Questo non è calcio». La frase del fischietto, “This is not soccer”, finì anche su una maglietta celebrativa, vendutissima tra gli appassionati. Nigel Owens è anche noto al grande pubblico per un altro episodio: è stato il primo arbitro di rugby a dichiararsi pubblicamente omosessuale.

Rispondi