Prima Pagina>Sport>Ranieri vuole rilanciare subito Schick: “Farà coppia con Dzeko”
Sport

Ranieri vuole rilanciare subito Schick: “Farà coppia con Dzeko”

ranieri schick dzeko 

“Dzeko e Schick per me devono giocare insieme”, risolve così il nuovo tecnico della Roma, Claudio Ranieri, il dubbio sui due centravanti che ha afflitto i giallorossi nelle ultime due stagioni. “Ho visto Schick entrare ad Oporto con grande rabbia e volontà. Ha una qualità incredibile, è fortissimo, velocissimo, tecnico”, ha detto l’allenatore romano e romanista, che oggi farà il suo nuovo debutto sulla panchina della Roma a otto anni dall’ultima volta.

L’attaccante ceco, 23 anni compiuti a gennaio, è arrivato alla Roma nell’estate 2017, dopo il mancato superamento delle visite mediche con la Juventus, che rinunciò al trasferimento, lasciando il calciatore alla Sampdoria. A Genova aveva giocato la sua prima stagione in Italia nel 2016/17, raccogliendo 35 presenze tra campionato e Coppa Italia per un totale di 1.653 minuti in campo, in cui aveva realizzato 13 reti e 5 assist, di cui 11 goal in Serie A, per una media di uno ogni 127,15 minuti.

Nelle due stagioni successive, il giocatore viene impiegato 51 volte con la maglia giallorossa, collezionando soltanto 2.600 minuti in campo tra Serie A, Champions League e Coppa Italia, in cui realizza 7 reti e 2 assist, di cui 4 goal in campionato e 3 in coppa nazionale, per una media di uno ogni 371 minuti.

È possibile che il calo di rendimento dell’attaccante sia legato al modulo adottato dall’allenatore? Nella Sampdoria di Marco Giampaolo, Patrick Schick giocava infatti insieme a Quaglierella, Budimir o Muriel, mentre in giallorosso Eusebio Di Francesco lo ha schierato spesso punta centrale nel suo 4-3-3 circondato da esterni. Eppure nelle cinque gare giocate in nazionale in questa stagione, in cui ha segnato 3 reti in altrettante gare contro Ucraina e Slovacchia, l’attaccante ceco gioca spesso prima punta nel 4-2-3-1 del ct Jaroslav Silhavy. 

Se avete correzioni, suggerimenti o commenti scrivete a dir@agi.it.
Se invece volete rivelare informazioni su questa o altre storie, potete scriverci su Italialeaks, piattaforma progettata per contattare la nostra redazione in modo completamente anonimo.

Rispondi