Un super Dyshawn Pierre incoronato Manì Mvp della bella vittoria di ieri sulla Virtus Bologna: nel successo sulla capolista centrato dagli uomini di coach Gianmarco Pozzecco è il giocatore canadese a strappare il titolo di Mvp. Per D 18 punti a segno con 8/10 da due, 4 falli subiti, 4 rimbalzi e 3 assist per un totale 25 di valutazione, sua la schiacciata clamorosa da top ten. Serata in grande spolvero del solito Dwyne Evans, a referto con 17 punti, 5 falli subiti,9 rimbalzi e 3 assist. Ottimo apporto di Miro Bilan, top alla voce plus minus (17) che ha incorniciato una serata da 12 punti, 6 rimbalzi. Ottimo apporto sulla partita di Jamel McLean, per lui 11 punti, ben 6 falli subiti,5 rimbalzi e 1 assist. Doppia cifra anche per Curtis Jerrells (10 pt, 4rb, 3 as), 8 punti a testa per due dei tre ex della serata ovvero Marco Spissu (conditi da 5 assist e due bombe nei momenti topici) e Michele Vitali. Grande apporto da Stefano Gentile (7 pt, 2 rb).

Nelle cifre totali i sassaresi si impongono alla voce rimbalzi di misura sulla Virtus (42 vs 38) e valutazione (115 vs 87) mentre in casa Dinamo è perfetto equilibrio tra palle perse e palle recuperate (10 per parte).

Manì Boutique. La storia della Manì Boutique inizia più di trent’anni fa nel cuore di Sassari, in via Rosello, quando la famiglia Maninchedda-Solinas decise di far parte del mondo della gioielleria. Nel 2001 si concretizza la possibilità di rilevare la storica Gioielleria Laccu concessionario ufficiale Rolex per la città da oltre cinquant’anni. Nel corso degli anni, passione e professionalità hanno permesso l’affermazione come eccellenza nel territorio, sempre proiettata verso obiettivi più prestigiosi. Nel 2017 la famiglia Maninchedda-Solinas celebra l’inizio di una nuova fase della propria storia trasferendo la sede da corso Vittorio Emanuele a via Roma 28: nasce così Manì Boutique. Il nuovo punto è incastonato in un immobile storico di grande pregio architettonico, nel cuore della città. Il progetto prevede la creazione di uno spazio esclusivo dove gli elementi storici e gli interventi contemporanei s’incontrano, dando vita a un’architettura pulita ed elegante, dove gli oggetti preziosi sono protagonisti assoluti.

 

Rispondi