Prima Pagina>Sport>Un rigore non visto, una papera di Ulreich: il Real alla terza finale di fila
Sport

Un rigore non visto, una papera di Ulreich: il Real alla terza finale di fila

Finisce 2-2 la semifinale di Champions a Madrid. Bayern avanti grazie a Kimmich. Risponde Benzema con una doppietta sfruttando uno scivolone del portiere bavarese. L’arbitro non vede un mani di Marcelo. L’ex James Rodriguez fissa il risultato

Doppietta di Benzema. Così il Real Madrid arriva in finale, la terza di fila e la sedicesima in assoluto. Ma al di là di questo, la squadra di Zidane ha tremato più volte davanti alle iniziative del Bayern Monaco che, anzi, ha molto da recriminare sul risultato finale di 2-2.

I tedeschi trovano subito il vantaggio (al 3′) con Kimmich, ancora lui, ma appunto Benzema pareggia i conti con un colpo di testa al minuto 11. E poi c’è un tiro in area deviato con il braccio da Marcelo con l’arbitro che grazia i madridisti. 

Alla ripresa dopo un minuto è già sorpasso Real ancora grazie a Benzema che sfrutta lo scivolone di Ulreich al momento del rinvio. Sembra finita qui, però l’ex James Rodriguez ritrova una prodezza delle sue e spedisce in gol il diagonale del 2-2. Finale all’attacco per il Bayern e Real che azzera i sogni dei bavaresi fino al fischio finale. Un po’ di fortuna ancora una volta per i blancos, ma ennesima finale di Champions conquistata. 

Please follow and like us:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *