Sport

Premier League, Boris Johnson non ci sta: “La riforma di Liverpool e United mina la fiducia nel governo del calcio”

LONDRA – Il piano di riforma della Premier League attira l’attenzione anche di Boris Johnson. Il primo ministro britannico, infatti, ha espresso profonda preoccupazione per la proposta avanzata da Liverpool e Manchester United. Il progetto, sviluppato dalla proprietà americana dei Reds e sostenuto da quella dei Red Devils, prevede la riduzione a 18 squadre