Salta al contenuto principale
  • BUONGIORNO ITALIA! La vita è breve. Perdona in fretta, bacia lentamente, ama davvero, ridi sempre di gusto e non pentirti mai di qualsiasi cosa ti abbia fatto sorridere, oppure piangereSergio Bambarén

Digital Lab 5G a Genova per sperimentare nuove tecnologie

Il Campus degli Erzelli diventa interamente digitale grazie all'accordo firmato da Tim, Ericsson, Comune di Genova e Regione Liguria. Il presidente Toti: "Ci consentirà il pieno utilizzo dell'internet delle cose"
Erzelli
Il polo tecnologico degli Erzelli, a Genova

GENOVA - Nel selezionato gruppo di città italiane che, per prime in Europa, potranno sperimentare il 5G c'è anche Genova. Farà parte di un polo tecnologico - il Great Campus degli Erzelli - che si può definire "full digital". Il progetto è entrato oggi nella fase operativa grazie al Memorandum of Understanding siglato da TIM, Ericsson, Comune di Genova, Regione Liguria e Liguria Digitale. Entro quest'anno sarà avviato il primo "Digital Lab 5G" italiano, dove sperimentare le nuove tecnologie. Fabrizio Gorietti, responsabile Sales Nord Ovest di Tim ha annunciato: "Dobbiamo rinforzare la copertura di quest'area e dedicargli una copertura 5G speciale. Una volta fatto questo, posata dunque l'infrastruttura, vorremmo sviluppare le applicazioni, ovvero abilitare un ecosistema di sviluppatori e di società che potranno mettere a punto servizi verticali con cui andremo ad indirizzare dei bisogni specifici. Sia nell'ambito pubblico che in quello privato sarà possibile rendere disponibili una serie di servizi nuovi".

ECCO INTERNET DELLE COSE Grande soddisfazione per il presidente della Regione Liguria, Giovanni Toti: "Sarà la tecnologia del futuro per le telecomunicazioni, per gli smartphone. Ci consentirà il pieno utilizzo dell'internet delle cose che dal telefonino ci permetterà di dialogare con molti altri elementi della nostra vita come la gestione della nostra casa. Quello che ci interessa è che Liguria digitale sia partner di Ericsson e Tim, che Genova sia una della capitali di Europa dove questo progetto di sperimenta. Questo vuol dire impulso al parco tecnologico di Erzelli su cui abbiamo investito molto, vuol dire che Liguria digitale continua a fare egregiamente il proprio lavoro. Siamo sulla strada giusta per fare finalmente di Erzelli uno dei centri della tecnologia in Italia e della Liguria una delle coste in cui la tecnologia avrà dimora".

NUOVI POSTI DI LAVORO Un'opportunità anche sul piano occupazionale: "Certamente miriamo a nuovi posti di lavoro. In questo stesso parco ci sono stati momenti di difficoltà di aziende come Ericsson, con lavoratori che hanno perso il posto - ha ricordato Toti - la nostra volontà è quella di creare un interscambio tra aziende che porti al riassorbimento di manodopera specializzata che non vogliamo lasci la nostra regione. Intorno a questa iniziativa del 5g credo che almeno una decina di persone a vario titolo potranno trovare un'occupazione nei prossimi anni. Poi arriveranno i nuovi investimenti previsti dal bilancio regionale: penso che in questo parco tecnologico vi potrà essere opportunità di lavoro per molti". Della stessa opinione il sindaco Marco Bucci: "Questa è una grossa forza per noi, è il motore che ci consente di portare sviluppo economico nell'area dell'alta tecnologia, uno dei tre filoni che abbiamo dichiarato strategici per la crescita di Genova insieme a porto-logistica e turismo".