In questi giorni, ad Alessandria, i ‘bike patrol’ della polizia municipale, stanno testando un nuovo tipo di abbigliamento. Si tratta di giubbotto, camiciotto, guanti e calze termoriscaldati. Vestiti realizzati con un panno speciale, intessuto di fibre elettriche a bassa tensione che trasmettono calore, collegando direttamente gli abiti alla batteria del veicolo,una pila portatile, grande come un pacchetto di sigarette, che si sistema in una tasca del giubbotto”.

Ad idearli l’azienda Klam di Varese, creata nel 2001 da Andrea Gremi, specializzata nella realizzazione e fornitura di prodotti riscaldati per abbigliamento sportivo. “Abbiamo collaborazioni con numerosi team ed in diversi settori – spiega Andrea Gremi all’Agi – Siamo stati contatti da Alessandria e ci e’ sembrato interessante avviare questo tipo di collaborazione”.

“L’Accademia di cui sono presidente – spiega Di Gregorio – si propone, infatti, di far passare il messaggio alle amministrazioni che se si vuole aumentare l’uso della bicicletta e la diffusione delle piste ciclabili il primo esempio deve arrivare proprio da loro.

Da qui l’idea di creare un vero percorso di formazione ed anche di adottare i giusti prodotti e la strumentazione, dalle biciclette all’abbigliamento. Va in questo senso il test avviato in questi giorni per quanto riguarda le divise, proprio qui ad Alessandria, dove e’ nata la prima pattuglia di polizia locale formata in bicicletta”. In queste settimane, inoltre, l’Accademia Italiana Pattuglie in bicicletta sta avviando un corso di formazione con la polizia locale di Piacenza.

(AGI) 

Please follow and like us: