Prima Pagina>Tecnologia>Da realtà virtuale e 5G le mosse per ripartire nel turismo
Tecnologia

Da realtà virtuale e 5G le mosse per ripartire nel turismo

(ANSA) – ROMA, 27 AGO – In tempo di Covid, l’avvento del 5G
accende i riflettori anche su scenari insoliti, terreni poco
battuti, in cui promette di offrire esperienze innovative, tali
da far ripartire settori in difficoltà, come il turismo. Settore
in cui, secondo i dati di fine luglio dell’Organizzazione
mondiale del turismo (Unwto), la crisi sanitaria ha generato
perdite globali per 320 miliardi di dollari da

Advertisements
gennaio a maggio
2020, rispetto allo stesso periodo del 2019.
    Con l’accesso a comunicazioni, dati e servizi quasi
illimitati e in tempo reale, per i turisti vorrà dire ottenere
una nuova modalità di viaggio, che inizia prima di imbarcarsi,
continua nelle località scelte e non termina con il ritorno a
casa, grazie ai social e alla creazione di community che
condividono ciò che di meglio hanno ricevuto in termini
culturali, gastronomici e storico-artistici dalle loro mete.
    Anche un nuovo modo di interagire con gli altri membri del
gruppo (se ce ne fossero), con altri turisti con preferenze
simili e con la popolazione locale. Per le aziende e le agenzie
turistiche, nel totale rispetto della privacy, significa
raggiungere meglio interessi, tendenze e abitudini per proporre
vacanze su misura e senza cattive sorprese. Stando al report “Merged reality” di Ericsson, il 25% degli intervistati nel
settore del turismo, già attivo nello sperimentare nuove
tecnologie, crede che presto esploreremo le destinazioni
attraverso informazioni e mappe abilitate in realtà aumentata e
virtuale, soprattutto quando il 5G sarà concreto, sui nostri
smartphone. Del resto, grazie alla velocità del 5G e alle
capacità di bassa latenza di cui si fa portatore, le tecnologie
che spostano un alto contenuto di dati, come IoT (Internet of
Things), realtà estesa (XR), cloud e edge computing, hanno il
potenziale di portare il turismo verso un livello successivo, in
grado di riaccendere nei consumatori quella fiamma che gli
ultimi mesi hanno, inevitabilmente, affievolita. Tecnologie che
si candidano anche come supporto a chi viaggia per affari.
    (ANSA).
   

Fonte Ansa.it

Advertisements

Rispondi