Prima Pagina>Tecnologia>Giappone, da robot ad auto sportiva in un minuto. Transformer: da fantascienza a realtà
Tecnologia

Giappone, da robot ad auto sportiva in un minuto. Transformer: da fantascienza a realtà

Gli amanti di Optimus Prime, dei Decepticon e della Chevrolet Camaro gialla classe 1974 compagna di avventure di Sam Witwicky sono accontentati. Gli Autobot che si trasformano in autoveicoli sono diventati realtà. Il video

Tokyo – Dal Giappone arriva il gigantesco robot che in un minuto diventa un’auto sportiva a due posti. L’idea di Kenji Ishida, amministratore delegato della Brave Robotics, già sviluppatore di modellini in grado di trasformarsi, è stata realizzata in collaborazione con le aziende giapponesi Astratec e Sansei. Il risultato è J-deite RIDE, un transformer degno di Optimus Prime, appunto.

J-deide è alto quasi quattro metri, si regge ovviamente in piedi ed è capace di camminare a una velocità di cento metri l’ora. Non bastasse, come un vero Autobot può trasformarsi in un’auto sportiva a due posti.

Il meccanismo può essere attivato direttamente dal guidatore che si trova seduto al posto di comando, oppure a distanza tramite un sistema wireless.

Il creatore Ishida ammette che questo robot potrebbe sembrare soltanto un giocattolone costoso, ma il suo scopo è di ispirare nuovi robot stimolando la fantasia degli ingegneri. Il prototipo J-deite RIDE non è ancora stato messo alla prova al di fuori dell’azienda, ma presto la sua tecnologia potrebbe essere sviluppata e commercializzata. I primi a sembrare interessati, ovviamente, sembra siano i parchi divertimenti e altri show popolari.

Ma non finisce qui: il nuovo traguardo, ipotizzabile nel 2020, sarà realizzare un altro robot transformer di dimensioni maggiori, si parla di una lunghezza di almeno cinque metri.

Rispondi