Prima Pagina>Turismo>Domenica 3 giugno, prima edizione della Festa nazionale delle Pro Loco d’Italia
Turismo

Domenica 3 giugno, prima edizione della Festa nazionale delle Pro Loco d’Italia

Sarà un grande appuntamento che toccherà tutta la penisola, da Nord a Sud con proposte di ogni genere. Mobilitati migliaia di volontari.

Rievocazioni storiche, riscoperta di antichi mestieri e tradizioni; degustazioni di prodotti tipici; visite a palazzi nobiliari, borghi, centri storici e castelli; passeggiate naturalistiche ed archeologiche. La prima edizione della “Festa nazionale delle Pro Loco d’Italia” fa subito centro con oltre 300 eventi in programma domenica 3 giugno. Una grande festa diffusa che coinvolge l’intera penisola, mobilitando i volontari delle Pro Loco impegnati nelle molteplici iniziative organizzate.

«E’ un giorno speciale per le Pro Loco – spiega il presidente dell’Unione nazionale Pro Loco d’Italia Antonino La Spina – che per la prima volta nella storia delle nostre associazioni festeggeranno il quotidiano impegno per la promozione e valorizzazione del patrimonio culturale, materiale e immateriale dell’Italia. Un’azione svolta con entusiasmo e passione: il 3 giugno puntiamo a far vivere a tutta l’Italia lo spirito delle Pro Loco».

La “Giornata nazionale delle Pro Loco d’Italia” è anche tra gli eventi promossi dal Mibact, nell’ambito dell’Anno europeo del patrimonio culturale 2018. L’iniziativa Unpli rientra pienamente negli obiettivi generali dell’Anno in quanto contribuisce a promuovere il ruolo del patrimonio culturale dell’Europa quale componente essenziale della diversità culturale e del dialogo interculturale.

Dal Borgo di Gusto di Civitaluparella (Chieti), alla visita dei Palazzi, Chiese, Portali e Giardini Nascosti a Maratea (Potenza);  dal Cammino della bellezza e della lentezza a Badolato (Catanzaro), alla ventiduesima Mostra mercato nazionale del tartufo e dei prodotti locali di Coliano (Salerno); dalla Festa delle erbe selvatiche a Serravalle (Emilia Romagna) alla visita a villa Kechler De Asarta a Ronchis (Udine), proseguendo con l’Escursione sulla via sacra (Castel Gandolfo, Roma); dall’apertura straordinaria del Castello Visconteo a Cassano d’Adda (Milano), alla ventiseiesima  Infiorata Corpus Domini di Castelraimondo (Macerata), alla Mangialonga De Paize in Paize (passeggiata gastronomica)  nella Val Petronio di Castiglione Chiavarese (Genova); dalla rassegna gastronomica Fior di Proloco di Vicoforte (Cuneo) all’apertura straordinaria del Castello di Ruvo di Puglia (Bari); dalla visita guidata al nuraghe “s’uraki” di San Vero Milis (Oristano), al Festival della tessitura. Trame rupestri tra i suoni battenti dei telai di Sperlinga (Enna). 

L’elenco delle Pro Loco aderenti è sul sito http://www.unioneproloco.it/unpli/?page_id=13497.

Rispondi